Non dimentichiamo

Punti, gol, bilanci e solidità societaria: Agnelli ha cambiato idea su Atalanta e Roma?

Il presidente juventino affermò che, pur rispettando il cammino dei nerazzurri, trovava folle che in Europa fossero favoriti sui giallorossi. Di fronte ai risultati del campo e ai fatti, il numero uno bianconero dovrebbe essersi ricreduto

Punti, gol, bilanci e solidità societaria: Agnelli ha cambiato idea su Atalanta e Roma?
20 Luglio 2020 ore 01:04

di Fabio Gennari

«Ho grande rispetto per quello che sta facendo l’Atalanta, ma senza storia internazionale e con una grande prestazione sportiva ha avuto accesso diretto alla massima competizione europea per club. È giusto o no?». Il Fatto Quotidiano, lo scorso 5 marzo, riassunse così un pensiero espresso dal numero 1 della Juventus, Andrea Agnelli, in occasione del FT Business of Football Summit a Londra. Un ragionamento che dimentica totalmente l’etica sportiva e che, anche numeri alla mano, risulta sballato perfino sotto il profilo finanziario.

In attesa di valutare il ranking su almeno dieci anni di partecipazione alle Coppe, resta il campo a decidere chi ha diritto o meno di rappresentare un Paese in Europa. L’Atalanta, dopo 34 partite, ha 13 punti in più della Roma, ben 31 gol fatti in più e un bilancio da quattro anni in positivo con una differenza di 172 milioni di euro . Le due società non sono nemmeno paragonabili sul piano della solidità e della lungimiranza economico-finanziaria. E allora la domanda la rifacciamo noi al presidente Agnelli: si è convinto che l’Atalanta merita ampiamente di misurarsi con le big d’Europa oppure no?

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia