L'editoriale di Xavier Jacobelli

Questa Dea ha solo bisogno tempo. E occhio a Koopmeiners: è un grande acquisto

Questa Dea ha solo bisogno tempo. E occhio a Koopmeiners: è un grande acquisto
Atalanta 11 Settembre 2021 ore 23:34

di Xavier Jacobelli

L’importante è mantenere la calma, anche se All’Atalanta brucia la sconfitta con la Fiorentina, maturata su due calci di rigore e in calce alla pessima direzione di Marini, un arbitro completamente nel pallone. Eppure, adagio con il pessimismo e niente allarmismi.

È vero: dopo la partenza a razzo, culminata con il gol di Djimsiti annullato dal Var, la corsa della Dea si è inceppata, anche perché di fronte si è ritrovata tutta un’altra Viola, rispetto alla squadra che aveva balbettato calcio nelle ultime due stagioni. Al tempo stesso è altrettanto vero che, nella ripresa, la musica è cambiata e, sia pure almeno per una ventina di minuti, abbiamo rivisto ritmo, gioco e qualità dei Gasperiniani.

Il fatto è che, se per dieci giorni perdi quattordici nazionali e li rivedi a quarantotto ore dalla partita, paghi inevitabilmente pegno. Soprattutto, se l’avversario è di valore e al centro dell’attacco schiera un talento purissimo di soli ventuno anni che segna e fa sognare i suoi tifosi, alias Dusan Vlahovic, 21 anni , già 5 gol nel prime 4 partite stagionali (3 in campionato e uno in Coppa Italia).

Dietro l’angolo si staglia già la sagoma del Villarreal, perché la Champions incombe. In questo momento, un passo falso alla terza di campionato ci può stare, addotte le considerazioni di cui sopra, ma ci sono anche note positive: il ritorno di Zapata, subito sul tabellino dei marcatori; la prova di Zappacosta e il debutto di Koopmeiners. L’olandese ha giocato soltanto una manciata di minuti, però quel lancio tracciante di 60 metri ha illuminato la scena del suo esordio: l’ex capitano dell’Az Alkmaar ha subito mostrato personalità  e piedi buoni, a conferma che le referenze sul suo conto non erano né esagerate né infondate.

Bisogna avere molta fiducia in questa Atalanta che, finalmente, ha ritrovato i suoi tifosi. Si divertiranno anche quest’anno. Eccome se si divertiranno.