Menu
Cerca
Il personaggio

Remo Freuler e l'Europeo da protagonista: è la vetrina giusta per la consacrazione

Si attendono importanti conferme nelle gare della prossima rassegna continentale da parte del 29enne di Zurigo, pilastro della Dea

Remo Freuler e l'Europeo da protagonista: è la vetrina giusta per la consacrazione
Atalanta 03 Giugno 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

È uno di quei giocatori che non noti per le giocate a effetto dal punto di vista tecnico, ma che nell'economia del gioco di una squadra pesano tantissimo. Lo svizzero Remo Freuler, per Gasperini e l'Atalanta, è una pedina fondamentale. La sua corsa è infinita e nell'ultima stagione la crescita è stata addirittura clamorosa sul piano delle prestazioni. Dopo 46 gare su 51 disputate con l'Atalanta, per il 29enne di Zurigo a giorni inizierà l'avventura all'Europeo e la sensazione è che sarà l'appuntamento giusto per la sua consacrazione.

Non che a Bergamo qualcuno ne sia dispiaciuto, ma è incredibile come non ci sia la fila alla porta di Zingonia per assicurarsi le sue prestazioni. Dopo un Mondiale di Russia senza nessuna presenza (solo panchine per lui), lo svizzero ha una voglia matta di mettersi in mostra nelle due gare di Baku contro Galles e Turchia, oltre che in quella di Roma contro l'Italia. Nessuno si aspetti prestazioni esaltanti sul piano tecnico ma la solita, grande determinazione unita a un calcio di grande sostanza sono senza dubbio i suoi segni distintivi.

La consacrazione in una grande manifestazione internazionale è forse l'unica cosa che manca per definire Remo Freuler un grandissimo calciatore. Che sia una pedina importante per l'Atalanta e la Svizzera è chiaro, eppure sono stati necessari alcuni mesi per ritrovarlo al cento per cento. L'anno scorso, prima del lockdown causato dal Covid, il suo posto in squadra era pesantemente insidiato da Pasalic, che più di una volta lo aveva sostituito nella formazione titolare.

Ora tutto è cambiato, nel futuro di Freuler c'è ancora l'Atalanta e uno dei dettagli più importanti che confermano questo scenario riguarda la moglie Kristina e il loro rapporto con la città. La famiglia Freuler abita a pochi passi dal centro, i due svizzeri si trovano benissimo a Bergamo e con i nerazzurri lo svizzero è uno dei protagonisti, sia in Italia che in Europa. Per Gasperini la coppia centrale de Roon-Freuler è una certezza e il contratto è lungo, ma chissà che, come avvenuto per il compagno olandese, anche per il numero 11 nerazzurro non arrivi nei prossimi mesi un accordo quasi a vita con la Dea.