Una rosa di 28 giocatori tante le alternative e i giovani

Una rosa di 28 giocatori tante le alternative e i giovani
03 Settembre 2014 ore 11:03

Si è finalmente concluso il calciomercato italiano, per l’Atalanta e per tutte le altre squadre. Durante la presentazione degli ultimi due acquisti avvenuta a Zingonia martedì 2 settembre, “Papu” Gomez (Papu significa “basso”) e Vlada Avramov, il direttore generale dell’Atalanta PierPaolo Marino ha dichiarato che in totale sono state fatte 57 operazioni: 11 acquisti e 46 cessioni. Considerando anche Benalouane, Estigarribia, Cigarini, Molina e Canini che, in qualche modo, erano già legati all’Atalanta gli arrivi salgono a quota 16 per un totale di ben 63 operazioni dal 19 maggio al 1 settembre.

Il gruppo è attualmente composto da 28 giocatori compresi i giovani Grassi e Rosseti. Tre portieri, dieci difensori, dieci centrocampisti e cinque attaccanti. Ragionando sul 4-4-2, ci sono praticamente due giocatori per ogni ruolo: in porta è Frezzolini l’uomo in più, dietro Scaloni e Bellini sono i jolly, mentre a centrocampo Grassi e Molina paiono le ultime alternative. In attacco Rosseti avrà tutto il tempo di recuperare mentre Colantuono potrebbe schierare due squadre speculari con questi uomini.

Atalanta A: Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Biava, Dramè; Estigarribia, Cigarini, Carmona, Gomez; Maxi e Denis. Atalanta B: Avramov; Raimondi, Stendardo, Cherubin, Del Grosso; Spinazzola, Baselli, Migliaccio, D’Alessandro; Boakye e Bianchi.

4 foto Sfoglia la gallery

Con queste premesse, non essere fiduciosi pare impossibile. Il tecnico di Anzio ha giocatori di valore molto simile in diversi ruoli. Davanti i titolari e le rispettive alternative sembrano addirittura oggi completamente alternabili, mentre l’ossatura di squadra permette anche delle varianti tattiche facili da proporre. Il 4-3-3 o il 3-5-2 si può gestire anche con un solo cambio, la duttilità e la fisicità sono altre due armi da non sottovalutare per un’Atalanta che ha venduto dove poteva e ha confermato dove doveva.

Il gruppo atalantino ha 785 anni totali. L’età media del gruppo si attesta poco sopra i 28 anni, non ci sono variazioni significative in termini assoluti rispetto alla passata stagione ma il fattore è presto spiegato. Frezzolini (38 anni) è il più “anziano”, è andato via Consigli (27 anni) ed è arrivato Avramov (35), è rimasto in rosa Scaloni (36) e con Biava(37) la difesa ha avuto un altro innesto d’esperienza. Gli over 30 sono 11 su 28, gli under 25 sono 7 e addirittura c’è un under 20 come Grassi che Colantuono apprezza moltissimo.

Si è parlato per settimane della possibilità di cedere uno o due big per fare cassa. Alla fine sono partiti Consigli (4,5 milioni dal Sassuolo) e Bonaventura (7 milioni dal Milan), mentre sono stati confermati i vari Baselli, Cigarini, Carmona, Maxi e soprattutto Denis. Le cifre di vendita sono specificate comprensive di bonus che, a fine stagione, saranno facilmente raggiungibili, il dato più importante che emerge considerando tutte le operazioni di acquisto e vendita riguarda il sostanziale pareggio che la Dea ottiene sul fronte economico.

4 foto Sfoglia la gallery

Gli acquisti hanno richiesto investimenti per circa 14,5 milioni di euro mentre dalle cessioni sono arrivati introiti reali solo da Livaja (3 milioni), Consigli (4,5 milioni) e Bonaventura (7 milioni). I bonus verranno incassati a fine stagione, la prossima estate arriveranno anche i 2 milioni che il Verona verserà per Brivio (obbligo di riscatto già fissato) e gli 1,5 milioni che il Cagliari pagherà per Colombi. Il bilancio che chiuderà a fine 2014, dunque, è salvaguardato anche grazie al notevole risparmio che i tantissimi prestiti e le molteplici cessioni di ingaggi pesanti (Lucchini, Brienza e Consigli su tutti) hanno permesso di accumulare.

«L’Atalanta deve stare in piedi con le sue gambe» dichiarò il presidente Percassi, fin dal giorno del suo insediamento. Una gestione come quella attuale, con il gruppo alleggerito sia dal punto di vista numerico che da quello dei costi, è un grande risultato nonostante le ristrettezze del mercato italiano.

Ma come giudicano i tifosi la campagna acquisti/cessioni estiva dell’Atalanta? Sul sito atalantini.com, blog di riferimento per i tifosi sul web, le valutazioni sono estremamente positive. La rosa viene ritenuta all’altezza, le alternative sono molto valide anche se restano alcuni dubbi sulla possibilità di incassare di più dalla cessione di due “figli di Zingonia” come Consigli e Bonaventura. Oltre alle operazioni di mercato per quanto riguarda i giocatori, i tifosi sono molto contenti dei nuovi arrivi nell’area dirigenziale: Giovanni Sartori e Maurizio Costanzi completano il “dream team” di dirigenti a disposizione dell’Atalanta

LA ROSA COMPLETA:

Portieri: Sportiello Marco (1992), Avramov Vlada (1979), Frezzolini Giorgio (1976)

Difensori: Bellini GianPaolo (1980),Benalouane Yohan (1987),Biava Giuseppe (1977),Cherubin Nicolò (1986),Del Grosso Cristiano (1983),Dramè Boukary (1985),Raimondi Cristian (1981),Scaloni Lionel (1978), Stendardo Guglielmo (1981), Zappacosta Davide (1992).

Centrocampisti: Baselli Daniele (1992),Carmona Carlos (1987),Cigarini Luca (1986),D’Alessandro Marco (1991),Estigarribia Marcelo (1987),Gomez Alejandro (1988),Grassi Alberto (1995),Migliaccio Giulio (1981), Molina Salvatore (1992), Spinazzola Leonardo (1993).

Attaccanti: Bianchi Rolando (1983),Boakye Richmond (1993),Denis German (1981),Moralez Maxi (1987),Rosseti Lorenzo (1994).

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia