Atalanta

Sabato sera allo stadio c'era anche questo

Sabato sera allo stadio c'era anche questo
Atalanta 02 Ottobre 2014 ore 10:47

Sabato sera durante Atalanta - Juventus c'era anche questa coppia di piccoli amici, uno atalantino e l'altro juventino. Erano seduti uno accanto all'altro, con le maglie dei loro idoli, senza che ciò abbia scatenato alcun problema né alcuna polemica. Allo spiacevole episodio dello steward che ha detto a un bambino vestito di bianconero di coprirsi, oggetto di polemiche dei giorni passati, un nostro lettore, che ringraziamo, ha contrapposto questa bellissima immagine. Un messaggio di distensione, una foto che da sola racconta che cosa dovrebbero essere davvero il calcio e il tifo.

Già, è successo anche questo. Dopo che per quasi tutta la settimana si è parlato del brutto episodio che ha visto alcuni steward “consigliare” al padre di un bambino con la maglietta di Tevez di coprire i colori bianconeri prima di entrare in Creberg, arriva appunto da un lettore l’immagine che dimostra come succedono anche cose belle.

Atalanta – Juventus è finita ormai da un pezzo, la Dea sta preparando la prossima trasferta di Genova ma sui giornali continua la polemica. Lo abbiamo scritto, lo abbiamo spiegato: la colpa non è dell’Atalanta, non è degli steward intesi come gruppo di accoglienza ma di singoli individui.

Si sono susseguite lettere di altri papà scandalizzati, lo spazio riservato è stato molto rilevante, ma quando si raccontano le cose è necessario far luce su tutto quello che accade. Sottolineando il clima di tensione, spiegando come agli stessi steward prima del match fosse stato spiegato che alcune centinaia di tifosi in arrivo con il biglietto di Morosini sarebbero stati da dirottare nel settore ospiti per evitare problemi.

Nella giornata di mercoledì 1 ottobre è emerso anche come, in Tribuna Centrale, ci sono state delle scaramucce che hanno coinvolto un paio di tifosi bianconeri e il questore di Bergamo Finolli. Episodi certamente da condannare, ma che non si possono ignorare e che hanno coinvolto i tifosi come gli steward. Certamente non l’Atalanta.

Ora da un lettore arriva questa fotografia, ironia della sorte scattata proprio in Creberg. Difficile stabilire il settore, quei seggiolini sono presenti sia nel Parterre che nella Tribuna Laterale Scoperta: che anche questi due bambini siano passati dallo stesso steward? O magari si sono trovati all’interno dello stadio, vicini di posto ma non di fede, e hanno visto comunque la partita con gli occhi innocenti di chi è ancora troppo piccolo per capire divieti e tessere del tifoso.

Succedono cose brutte, ma anche cose belle. Ci sono steward che operano con eccesso di zelo e altri che lavorano bene. E’ giusto raccontare, è giusto capire ed è giusto intervenire come ha fatto il direttore generale dell’Atalanta PierPaolo Marino con il papà del piccolo tifoso bianconero. Adesso però è giusto anche diffondere questa bellissima immagine perché a Bergamo succedono anche cose normali: due bambini, uno con la maglia di Vidal e uno con la maglia di Denis, si sono seduti uno di fianco all’altro con i colori del cuore in bella vista. Raccontiamolo, e pensiamo alla Sampdoria.