Fortino Sportiello, blocca tutto E se gli scappa c’è Migliaccio

Fortino Sportiello, blocca tutto E se gli scappa c’è Migliaccio
19 Aprile 2015 ore 17:52

Denis segna, Sportiello para e Migliaccio salva tutto. L’Atalanta continua la marcia verso la salvezza strappando un punto d’oro sul campo della Roma, l’1-1 è fissato dal Tanque, con il portiere nerazzurro che fa sempre buona guardia. Migliaccio nel finale salva da due passi un gol fatto della Roma, nonostante i 5 minuti di recupero la difesa tiene bene e Reja esulta.

Sportiello 7: Spiazzato dal rigore di Totti, inoperoso fino al 28esimo quando un retropassaggio sbagliato di Carmona lo costringe alla parata su Florenzi. Al 60esimo in due tempi ferma Nainggolan, al 61esimo è attento su Florenzi e al 78esimo è bravissimo su Ljajic. Costantemente attento in uscita, sbaglia solo un rinvio di piede in 95 minuti.

Benalouane 6,5: Molto rude su Ljajic in chiusura di primo tempo, se la cava spesso senza grossi problemi perché la Roma non spinge in modo adeguato per i valori tecnici che potrebbe offrire. Bravo anche nella ripresa, a destra o al centro è una certezza.

Stendardo 6: Gioca da diesel, partendo lento e migliorando col tempo. Causa subito il calcio di rigore con un intervento di mano in scivolata, al 26esimo buca un pallone che Totti non intercetta in area di rigore e al 32esimo rischia ancora sul Pupone, che lo supera in campo aperto. Migliora con il passare dei minuti, nel finale è bravo a respingere di testa ogni pallone vagante.

Masiello 6,5: Centrale a sorpresa vicino a Stendardo, si conferma pedina molto preziosa e duttile. Gioca dove lo mettono, lo fa con grande applicazione e non sbaglia un colpo.

Dramè 6: Contro Iturbe è sempre complicato giocare ma fino al 45esimo se la cava molto bene. Cerca di riproporsi con continuità e qualche volta riesce pure a dare una mano a Gomez. Contro Ibarbo rischia il rosso in un paio di occasioni, ma alla fine esce vincitore.

Estigarribia 6,5: Reja nella prima frazione lo richiama spesso per alcuni errori in appoggio, buonissima corsa ma troppi sbagli che vanificano buone situazioni. Al 56esimo cerca la porta su appoggio di Denis, mezzo voto in più per la tenuta atletica fino al fischio finale.

Baselli 5: Inizia malissimo, sbaglia palloni semplici e anche se ne gioca molti non lascia mai la sensazione di poter essere decisivo. Esce dopo un’ora per evitare espulsioni inutili, altra occasione persa per dimostrare quanto vale. (dal 58’ Migliaccio 8: Salva un gol fatto su Torosidis al 78esimo, respinge un destro di Nainggolan al 83esimo e nel finale è glaciale in alcune occasioni. Ingresso determinante e decisivo).

Carmona 6,5: Commette un errore grave al 28esimo e per poco la Roma non segna con Florenzi. Per il resto, però, nel primo tempo è comunque bravo a coprire in ogni zona i movimenti avversari. Fino alla fine è un moto perpetuo, la sua partita è ancora più importante considerando il risultato finale.

Gomez 6: Relegato a sinistra, due volte al tiro subito dopo la mezz’ora con Astori e De Sanctis a dire di no. Nella ripresa cerca spesso di cambiare marcia e di creare superiorità. Prestazione intelligente.

Emanuelson 6: Torna titolare con Reja dopo la gara di Parma ma il suo avvio di gara è alla camomilla. Guadagna il rigore del pari al 22esimo con molta astuzia e da quel momento sale in cattedra: non regala chissà quali giocate ma è molto bravo a tenere palla e strappare punizioni. (dal 65’ Moralez 6: Si muove tra le linee, non affonda mai ma è prezioso.)

Denis 6,5: Segna al 23esimo il gol del pareggio su calcio di rigore, difende palla e controlla sempre molto bene le uscite dei compagni cercando di tenere il pallone in avanti. Altro gol, domenica con l’Empoli tutit i tifosi ne aspettano altri per chiudere in modo definitivo il discorso salvezza. (dal 80’ Bianchi sv)

All. Reja 8: Sceglie di non rischiare Zappacosta e Moralez, rispolvera Emanuelson che lo premia con l’azione che porta al rigore decisivo. Strappa un punto a Roma che fa contenti gli amici laziali e tutti i bergamaschi. Unico errore la scelta di Baselli: quando entra Migliaccio, la squadra è più quadrata. Avanti Mister, salvezza sempre più vicina.

Roma: De Sanctis 6; Torosidis 6 (84’ Doumbia sv), Yanga-Mbiwa 5,5, Astori 4,5, Cholevas 5; Paredes 4(57’ Keita 6), Nainggolan 6,5; Florenzi 6,5, Ljajic 6, Iturbe 5 (57’ Ibarbo 5); Totti 5,5. All. Garcia 5

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia