Si fanno due nomi: Defrel e Lila In attesa del futuro del Parma

Si fanno due nomi: Defrel e Lila In attesa del futuro del Parma
Atalanta 11 Giugno 2015 ore 09:35

Sono iniziate le grandi manovre di mercato. Dopo il summit di martedì tra la dirigenza e il tecnico Reja, anche per l’Atalanta c'è stata una bella accelerata dei contatti già impostati negli ultimi giorni e qualche indiscrezione è già filtrata. Secondo radiomercato, nella giornata di mercoledì ci sono stati passi in avanti sia per l’attaccante esterno Defrel del Cesena che per il rinnovo di contratto di Migliaccio. E poi c'è un nome nuovo per la Dea: il centrocampista albanese del Parma Lila.

 

 

L’incontro con il Cesena. Capitolo Defrel: dopo le voci circolate nella serata di martedì 9 giugno, il direttore sportivo del Cesena Rino Foschi avrebbe incontrato gli uomini mercato dell’Atalanta attorno all’ora di pranzo di mercoledì 10 giugno e ci sarebbero stati alcuni passi avanti. La trattativa è lontana dalla conclusione, al Cesena interesserebbero alcuni giovani nerazzurri come De Luca (attaccante, quest’anno al Bari), Konè (centrocampista, reduce dai play-off con l’Avellino) e Caldara (difensore che ha giocato a Trapani) oltre ad un conguaglio in denaro sicuramente importante.

Si aspetta il Parma. Dall’entourage del giocatore non arrivano conferme di nessun tipo: Defrel (classe 1991) si trova a Parigi per le vacanze e ogni discorso sarà affrontato solo più avanti anche e soprattutto per la situazione di grande incertezza che avvolge il Parma. L’attaccante francese, autore di 9 reti e 6 assist a Cesena, interessa molto anche al Bologna. Il direttore Pantaleo Corvino ha ottimi rapporti con Foschi ma dall’Emilia filtrano dubbi sulla permanenza al timone del mercato rossoblù dell’ex ds del Lecce. Secondo alcuni portali specializzati, durante l’incontro con Foschi si sarebbe parlato anche del difensore classe 1994 Luka Kranjc che è in comproprietà tra il Cesena a il Genoa. L’ostacolo sembra però essere l’allenatore del Grifone Gasperini, che lo vorrebbe in organico già da luglio per la sua squadra.

 

 

La situazione dei ducali. Le qualità di Defrel non sono in discussione, la situazione contrattuale è però da monitorare con grande attenzione perché il cartellino è in comproprietà tra Cesena e Parma. Fino a quando non arriverà una decisione definitiva sul futuro dei gialloblù ogni discorso non potrà essere approfondito in maniera definitiva. Le aste fallimentari che avrebbero potuto salvare i ducali e dunque il titolo sportivo di Serie B sono andate deserte. È notizia di mercoledì 10 giugno che il Tribunale parmense ha dato l’ok all’avvio di trattative private e pare ci siano almeno un paio di cordate interessate. Chi vuole il Parma deve pagare una cauzione di almeno 900mila euro, presentare documentazione chiara che certifichi l’identità di chi mette i soldi e la sua onorabilità. C’è tempo fino a venerdì 12 giugno: i curatori poi avranno sabato 13 e domenica 14 per tutte le verifiche del caso e, in ogni caso, lunedì 15 giugno verrà scritta una parola definitiva sul futuro. Se il Parma salta e riparte dai dilettanti, tutti i contratti dei giocatori si annullano e per Defrel si dovrà parlare solo con il Cesena.

 

 

La pista albanese. L’ultima voce in ordine temporale che riguarda l’Atalanta vorrebbe i nerazzurri interessati al centrocampista albanese Andi Lila. Il mediano classe 1986 è arrivato nel mercato di gennaio in Emilia dalla formazione del Pas Giannina, tra campionato albanese e Serie A italiana ha collezionato 28 presenze e 3 reti con 11 cartellini gialli ed uno rosso. Il Parma lo ha prelevato in prestito con diritto di riscatto, la particolare formula del suo contratto prevedeva il prolungamento fino al 2018, con la piena proprietà dei ducali alla prima presenza in campionato: se il Parma dovesse scomparire, anche Lila sarà svincolato, e a quel punto l’Atalanta potrebbe affondare il colpo. Lila è un mediano di quantità, qualcuno lo definisce un guerriero e con la maglia della Nazionale albanese ha giocato ben 52 partite in carriera.

 

 

Il rinnovo di Migliaccio. Oltre alle voci su Defrel e Lila, nella giornata di mercoledì si è registrato il primo incontro con l’agente di Giulio Migliaccio. La società ha proposto al giocatore un rinnovo di contratto, secondo quanto trapela nei prossimi giorni le parti si rivedranno per trovare un’intesa ma le sensazioni sono positive: la priorità del mastino di Mugnano è l’Atalanta, Migliaccio vuole restare a Bergamo e c'è fiducia che tutto si possa definire senza particolari intoppi.