Il dato curioso

Gasperini ne usa pochi, ma in campionato cambia. Stiamo parlando dei titolari

Il rendimento è ottimo nonostante la Champions e il merito è del mister, che sa come si fa e ruota sempre almeno un uomo dall'inizio

Gasperini ne usa pochi, ma in campionato cambia. Stiamo parlando dei titolari
10 Giugno 2020 ore 01:05

di Fabio Gennari

L’Atalanta non ha una rosa particolarmente ampia, il tecnico Gasperini ha sempre detto che ama lavorare con pochi giocatori e, in effetti, analizzando i dati sono appena 13 (compreso Gollini) i calciatori che hanno collezionato oltre 20 presenze  in campionato. Se si aggiungono Zapata (15 gettoni) e Castagne (14) il totale arriva a 15. Nel computo non c’è Caldara (arrivato a gennaio). È chiaro che dalla ripresa con il Sassuolo ci sarà più spazio anche per ragazzi come Tameze e Sutalo, oltre agli altri giocatori che non hanno ancora potuto esprimersi con continuità.

Scorrendo i tabellini di tutte le 25 partite finora giocate dalla Dea, si scopre che in sei occasioni è cambiato il portiere, mentre per i giocatori di movimento in media Gasperini ha cambiato il 29 per cento dei titolari tra una partita e l’altra (quasi 3 su 10). Si va da un minimo di uno (in tre occasioni) a un massimo di sei giocatori “nuovi” proposti nell’undici iniziale delle gare. Praticamente il mister ruota i suoi uomini migliori con precisione chirurgica, cercando sempre di garantirsi forze fresche: nel finale di campionato questo approccio sarà decisivo.

Food delivery
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia