Atalanta
Si riparte!

Suona la campanella della nuova stagione: raduno a Zingonia a pranzo per la nuova Atalanta

Grande voglia di rivedere i nerazzurri al lavoro, primi giorni a porte chiuse ma a Clusone ci saranno 8 giorni di ritiro con 3 amichevoli in programma

Suona la campanella della nuova stagione: raduno a Zingonia a pranzo per la nuova Atalanta
Atalanta Bergamo, 03 Luglio 2022 ore 23:26

di Fabio Gennari

Giornata importante per la settima Atalanta di Gian Piero Gasperini. Il tecnico dei bergamaschi accoglierà all'ora di pranzo il primo gruppo di giocatori che inizieranno con le visite mediche e i test atletici di rito la preparazione in vista della stagione 2022/23. Non mancheranno i big della rosa (Toloi, Palomino, Zapata, Muriel, Zappacosta, Ilicic e Musso dovrebbero essere subito nel gruppo dei presenti) in attesa che tra oggi e venerdì (giorno della partenza per la Valle Seriana) rientrino anche tutti i nazionali.

La rosa, nomi dei giocatori sotto contratto alla mano, è molto ampia ma considerando che Gasperini non vuole gruppi extralarge è scontato che ci saranno delle partenze. A livello meramente numerico, non va dimenticato che si deve ragionare su 17 giocatori "liberi" (esclusi i giovani), 4 cresciuti nei vivai italiani e 4 in quello nerazzurro. Il totale è 25 ma il mister, compresi i ragazzi, difficile vada oltre i 18-20 di movimenti cui vanno poi aggiunti i portieri. La società comunicherà i convocati in giornata.

Per chi rientrerà a Zingonia ci saranno parecchie novità. I nuovi dirigenti per il mercato Congerton (già presente nei mesi scorsi) e D'Amico prenderanno confidenza con il nuovo gruppo, soprattutto l'ex Verona dovrà conoscere per bene i ragazzi e portare avanti anche il discorso legato alle cessioni: una tela non semplice da tessere che è però necessaria. Grandi novità anche nello staff medico, quasi tutti i volti sono cambiati per un rinnovamento che è stato quasi completo e non ha riguardato solo il medico ma tutto lo staff, compreso i fisioterapisti ad eccezione di Ginami.

Il Centro Bortolotti è pronto per accogliere mister e giocatori, rispetto agli ultimi 2 anni il lavoro quotidiano sarà fino a giovedì a Zingonia e poi si riprende il 20 luglio, al termine de ritiro lampo (8 giorni) tra Clusone e Castione della Presolana, dove la squadra alloggerà. Per l'Atalanta dovrà essere la stagione del riscatto, per la prima volta con Gasperini non è arrivata la qualificazione alle Coppe e anche se è giusto pensare prima a costruire una formazione competitiva, la piazza sogna (senza assilli) di tornare presto a giocare le competizioni internazionali. Buon lavoro Atalanta!

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter