Menu
Cerca
Fatica letteraria

Terzino, goleador e ore pure scrittore: “Vale la pena sognare”, il libro di Robin Gosens

Esce dopo Pasqua, in Germania, il primo libro del numero 8 nerazzurro che così tanto bene sta facendo sul terreno di gioco, in Italia e in Europa

Terzino, goleador e ore pure scrittore: “Vale la pena sognare”, il libro di Robin Gosens
Atalanta 23 Marzo 2021 ore 22:06

di Fabio Gennari

Su Amazon è già possibile prenotarne una copia, ma la consegna è prevista tra qualche settimana. Per ora è necessario conoscere il tedesco per capire tutto quello che c’è scritto, ma conoscendo Robin Gosens e il suo spirito di applicazione da calciatore c’è da scommettere che anche la sua biografia potrà essere considerata un capolavoro. Vale la pena sognare è il primo libro dedicato al numero 8 atalantino e della nazionale tedesca, il racconto scritto insieme al giornalista Mario Krishel che racconta la splendida storia di un ragazzo che giocava con gli amici al campetto e ora è protagonista in Champions League.

La copertina del libro, che uscirà in Germania il prossimo 8 aprile, ritrae Gosens in primo piano con le luci di uno stadio alle sue spalle, il sottotitolo riassume tutta la sua carriera con la frase «da calciatore del villaggio a uno dei migliori terzini d’Europa» e in effetti, pensando al suo percorso, è decisamente singolare la storia di uno che è nato in Germania al confine con l’Olanda, non ha mai esordito in Bundesliga e sogna un giorno (speriamo lontano) di tornare a casa per giocare da protagonista.

Sui social, qualche tempo fa, il laterale mancino della Dea aveva espresso con queste parole la sua attesa per l’uscita del volume: «Cari amici, avrete notato che gli ultimi due anni della mia carriera non avrebbero potuto essere migliori. Il salto in Champions League, le fasi finali di Lisbona, l’esordio in Nazionale. È davvero incredibile che io possa definirmi un giocatore da nazionale. E, come se non fosse tutto già abbastanza folle, ora c’è anche un grande editore che mi permette di raccontare la mia storia dall’inizio fino a oggi».

Con la solita semplicità, merce sempre più rara nel dorato mondo del calcio, Gosens ha raccontato anche qualche aneddoto nel volume edito da Edel. «A proposito di incidenti di percorso: un allenamento di prova completamente infruttuoso al Borussia Dortmund, richieste alla polizia, una serata epocale nella discoteca del paese, i primi tentativi di crescere come calciatore in Olanda, un inizio molto difficile a Bergamo per la paura e la pressione nel calcio professionistico. “Vale la pena sognare – Il mio percorso leggermente diverso per diventare un calciatore professionista” verrà pubblicato ad aprile e può essere già preordinato».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli