Presto l'ufficialità

Trattativa chiusa, ora visite e firma: Nicolò Zaniolo è dell'Atalanta

Il centrocampista offensivo del Galatasaray arriva a Bergamo in prestito con diritto di riscatto, che può diventare obbligo a certe condizioni

Trattativa chiusa, ora visite e firma: Nicolò Zaniolo è dell'Atalanta
Pubblicato:
Aggiornato:

di Fabio Gennari

Quasi un mese di trattative, depistaggi, smentite e conferme. La proposta dell'agente, poi la Fiorentina che incombeva e l'Atalanta che non andava oltre il prestito con diritto. Alla fine, grazie anche alla volontà del ragazzo, si è arrivati a una conclusione che mette d'accordo tutti: Nicolò Zaniolo è un nuovo giocatore dell'Atalanta.

L'operazione è stata definita nei dettagli questa sera, mercoledì 3 luglio, e premia la costanza dei nerazzurri, che hanno sempre tenuto botta sulla volontà di non prendere il ragazzo a titolo definitivo.

Zaniolo arriverà a Bergamo in prestito oneroso (poco più di 3 milioni di euro), con  diritto di riscatto fissato a 16 milioni. Ci sono anche circa 3 milioni di euro di bonus (valutazione complessiva massima da 22 milioni) per una formula che si trasformerà in obbligo se Zaniolo collezionerà almeno il 65 per cento delle presenze totali.

Questo paletto, importantissimo, è quello che misurerà la capacità di Zaniolo di tornare protagonista con continuità in maglia nerazzurra dopo i tanti infortuni e problemi che lo hanno toccato negli ultimi anni.

Il giocatore è in arrivo a Milano, dove domani mattina sosterrà le visite mediche alla clinica "La Madonnina" per poi raggiungere Zingonia. L'Atalanta è convinta di mettere a disposizione di Gasperini un elemento che può tornare ai suoi livelli; Gasperini è contento di poter allenare un ragazzo di 25 anni con doti che, prima del doppio infortunio al ginocchio, erano da urlo e che adesso vanno rispolverate. Un affare che fa contenti tutti, tifosi atalantini compresi.

Commenti
Davide Noris

Con il Gasp o sboccia definitivamente e rinasce,oppure la carriera sarà in parabola discendente...

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali