Tutte le informazioni utili per seguire la Dea in Europa

Tutte le informazioni utili per seguire la Dea in Europa
Atalanta 02 Settembre 2017 ore 09:48

La febbre europea è totale. Nonostante il campionato sia fermo per la sosta dovuta gli impegni delle Nazionali, a Bergamo c’è una voglia incredibile di Atalanta. I tifosi sono scatenati, la ricerca di un posto per le gare di Europa League è spasmodica sia per le partite interne che per quelle lontano da Bergamo e i primi pacchetti messi in vendita dall’agenzia Ovet di Bergamo si sono volatilizzati. Com’è la situazione? Quali sono i prossimi passaggi? Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

 

 

Le linee guida UEFA per i biglietti. La UEFA, attraverso alcuni documenti di regolamentazione reperibili facilmente sul web, detta delle politiche di vendita dei tagliandi molto stringenti. Sostanzialmente, senza entrare troppo nei particolari, si vogliono evitare fenomeni di bagarinaggio e di rivendita su circuiti paralleli di “secondary ticketing” a favore dei tifosi fidelizzati di un club. La scelta di Atalanta di affidarsi ad un vettore ufficiale e di procedere poi alla distribuzione verso i gruppi riconosciuti va nella direzione di dare un servizio il più possibile completo e mirato per agevolare gli atalantini che vogliono seguire la squadra. Non è certo l'unica ad aver compiuto una scelta di questo tipo. L’Everton, ad esempio, affronterà la Dea il 14 settembre a Reggio Emilia e ha fatto una scelta precisa e, se volete, ancor più selettiva: il settore ospiti di Reggio Emilia ha quattromila posti, gli inglesi vendono il biglietto singolo sul proprio sito ufficiale a partire da lunedì 4 settembre ma l’acquisto è consentito solo agli abbonati. Per il primo giorno solo gli abbonati più "fedeli", mentre dal secondo giorno (se ci fosse ancora disponibilità) per tutti gli altri possessori di tessera stagionale.

Lione ed Everton: le info per gli atalantini. Tornando a Bergamo, nella giornata di venerdì 1 settembre la Ovet ha messo in vendita nel pomeriggio i primi pacchetti per la trasferta di Lione. Nel giro di pochissimo tempo sono stati venduti tutti i posti disponibili sugli otto mezzi messi a disposizione (oltre 400 posti) al costo di 95 euro (biglietto stadio + trasferimento) mentre ora rimangono a disposizione i pacchetti con volo charter che parte la mattina da Bergamo e fa rientro dopo la partita al costo di 320 euro. Non ci sono ancora conferme ufficiali sul numero di tagliandi a disposizione, ma il “Groupama Stadium” ha meno di tremila posti nel settore ospiti. Vista la grandissima richiesta, è difficile pensare che restino tagliandi anche per la vendita libera. Sul web arrivano conferme sul fatto che anche Curva, Club Amici e “Chei de la Coriera” siano in attesa di numeri certi, pur essendo già partiti con la raccolta di “pre-adesioni”. La voglia di seguire la Dea è totale, la volontà di tutti i soggetti coinvolti è quella di aiutare i tifosi a spostarsi e non resta molto da fare se non attendere comunicazioni ufficiali. La Ovet, mercoledì 6 settembre, dovrebbe anche iniziare la vendita dei pacchetti viaggio per Liverpool (si gioca il 23 novembre contro l’Everton) e il costo dell’accoppiata tagliando più volo charter sarà di 400 euro.

 

 

Abbonamenti per Reggio Emilia a 6.786. Dopo tre giorni scarsi dall'apertura delle vendite, sono già quasi 6.800 i mini-abbonamenti venduti dall’Atalanta per le gare interne al Mapei Stadium di Reggio Emilia. I settori a disposizione sono la Tribuna Sud (ormai quasi completamente piena), la Tribuna Est e la Tribuna Ovest (quella più costosa), mentre la Tribuna Nord è riservata agli ospiti. Le modalità di vendita, i prezzi e le date sono disponibili sul sito ufficiale della Dea ma anche qui è bene sottolineare un paio di aspetti interessanti. L’organizzazione dei settori e le capienze sono diverse nell’impianto del Sassuolo rispetto a quelle di Bergamo, per questo motivo non è stato possibile riservare zone omogenee agli abbonati di uno specifico settore e anche la distribuzione è stata automatica dal centro verso i lati. Quando ci si trova ad affrontare situazioni di questo tipo è chiaro che bisogna fare delle scelte, dal punto di vista della capienza tutti gli abbonati dello stadio di Bergamo (14.041 tessere staccate per la stagione 2017/2018) potranno esercitare la prelazione per l’Europa League, ma è chiaro che i prezzi e le disponibilità sono diverse.