Atalanta
Il fotogramma

Var e torti arbitrali, è il momento di essere chiari: cari arbitri, ci spiegate che succede?

Al momento del cross di Biraghi, Bonaventura è oltre tutti. Forse de Roon la tocca, ma non c'è certezza. E noi nerazzurri mastichiamo amaro

Var e torti arbitrali, è il momento di essere chiari: cari arbitri, ci spiegate che succede?
Atalanta 12 Febbraio 2022 ore 09:00

di Fabio Gennari

L'ultimo episodio, in ordine di tempo, è anche quello che fa più rumore. Minuto 93' di Atalanta-Fiorentina: palla dentro di Biraghi per Bonaventura che va a contrasto con Djimsiti, al limite controlla Milenkovic che piazza un destro di collo esterno all'angolino mandando i viola in semifinale. Fabbri e Guida, arbitro e Var, ci pensano un paio di minuti, davanti al monitor tutti cercano la conferma di un tocco di de Roon che sanerebbe il fuorigioco di partenza di Bonaventura, nessuno però lo vede chiaramente. Nonostante ciò, il Var convalida, la beffa è servita e l'Atalanta è uscita.

Nel dopo gara, Gasperini non ha parlato, il direttore generale nerazzurro Marino invece sì e le sue parole sono state pacate ma ferme: «Se de Roon rimette in gioco l'avversario, allora vuol dire che in tutti questi anni di calcio non ho capito niente. Gli errori succedono, purtroppo un po’ troppo spesso, anche in campionato. Non vedere un fuorigioco del genere per me è un errore grave. Dispiace perdere la semifinale per un episodio del genere al 93’. È un errore grave, ripeto, però gli errori fanno parte del gioco». Nulla da eccepire, però una richiesta la facciamo: cari arbitri, ci spiegate cosa succede e perché?

Su queste pagine cerchiamo sempre di parlare di calcio e di accettare ogni decisione. Ci sono però situazioni che vanno oltre e adesso è il momento di avanzare una bella richiesta: spiegateci, venite a dirci perché prendete certe decisioni. Fateci capire perché voi avete ragione e noi torto a stare da questa parte del cinema senza capire e sbraitando al complotto.

Contro la Fiorentina (ma in diverse partite sono successi altri episodi strani) si è toccato forse il fondo: i vertici arbitrali ci hanno spiegato per mesi che le linee del fuorigioco sono matematiche. Non sbagliano. Poi vediamo il replay, Bonaventura è oltre e nessuno ci spiega che valutazione è stata fatta su de Roon. L'olandese tenta di intercettare la palla, ma la tocca? Vale solo se la tocca il concetto di "giocata" e non di deviazione? Se non si è sicuri del tocco come funziona? Perché non è stata corretta la mancata segnalazione del fuorigioco da parte del guardalinee con una segnalazione del Var? Spiegateci, venite in tv e fateci capire. Cari arbitri, si può sbagliare, ma l'importante è ammetterlo. Oppure fateci capire perché siamo noi nel torto.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter