Le ultime dal campo

Verso la Fiorentina, Gasperini pensa al "falso nueve". Dipende da Muriel e Zapata

Buone notizie da Piccoli: il centravanti classe 2001 sta molto meglio e sabato dovrebbe esserci. Sempre possibile però il tridente "leggero"

Verso la Fiorentina, Gasperini pensa al "falso nueve". Dipende da Muriel e Zapata
Atalanta 07 Settembre 2021 ore 09:00

di Fabio Gennari

Le sensazioni sull'infortunio di Roberto Piccoli sono molto buone, ma resta apertissima la pista che porta a una Dea schierata senza centravanti di ruolo nella gara contro la Fiorentina. In attesa di buone nuove su Muriel e Zapata, con i due colombiani che si sono allenati a parte anche ieri a Zingonia, l'Atalanta aspetta il ritorno dei nazionali, che avverrà in massa tra domani e giovedì, e intanto valuta chi è già rientrato. Il centravanti di Sorisole ha quasi superato il problema che lo ha costretto a lasciare l'Under 21 e per sabato dovrebbe essere a disposizione.

Le alternative non mancano, in passato il mister nerazzurro ha già utilizzato, anche in sfide molto importanti, uno schieramento senza punto di riferimento centrale e a questo proposito un elemento come Josip Ilicic sembra quello più indicato per cambiare volto alla squadra. Nel reparto avanzato, oltre a Piccoli, ci sono anche Malinovskyi e Miranchuk, con Pessina e Pasalic che possono muoversi nel ruolo di incursori centrali alle spalle delle due punte.

Per la verità, con l'assenza di de Roon (altri due turni di squalifica in campionato, prima gara ufficiale per lui in Spagna con il Villarreal) il croato dovrebbe giocare ancora in mezzo al campo vicino a Freuler, ma non sono escluse sorprese. Da domani, Gasperini potrà anche iniziare a scoprire il talento di Koopmeiners e chissà che sabato, almeno per uno spezzone, non si possa vedere in campo anche il terzo olandese in rosa.

Sul fronte degli attaccanti non ci sono altre novità. Muriel e Zapata sono segnalati in ripresa ma continuano ad allenarsi a parte e i prossimi 2-3 giorni saranno decisivi per capire se davvero potranno essere tra i convocati di Gasperini per la Fiorentina. Avere almeno uno dei due a disposizione farebbe grande differenza e permetterebbe di sfruttare le loro caratteristiche (dall'inizio o a gara in corso) contro un avversario ostico e da prendere con le molle.