Atalanta
In campo alle 15

Verso la Roma, abbondanza per Gasperini: quanti cambi rispetto a Verona?

Le scelte del mister di Grugliasco potrebbero stravolgere ancora la squadra dopo Verona e riportare tutti i titolarissimi al loro posto

Verso la Roma, abbondanza per Gasperini: quanti cambi rispetto a Verona?
Atalanta 17 Dicembre 2021 ore 22:02

di Fabio Gennari

Ci sono tante opzioni a disposizione del tecnico Gasperini. Rispetto alla gara di Verona potrebbero stare fuori Demiral, Zappacosta, Pezzella, Koopminers, Pasalic, Miranchuk e Muriel: sarbbero ancora una volta 7 cambi, qualcosa di incredibile se si pensa che l'Atalanta vince ininterrottamente da 6 partite e che contro la Roma sarà in campo una squadra molto più titolare di quella vista al Bentegodi. Non per meriti, intendiamoci, ma per occasioni in cui gli stessi uomini sono già stati scelti da Gasperini.

L'esame sarà importante per Musso, Toloi, Palomino e Djimsiti perché di fronte ci saranno giocatori potenti e in grado di attaccare la profondità con grande potenza come Zaniolo e Abraham, la posizione di Mkhitaryan sarà probabilmente controllata da de Roon con Freuler che avrà invece il compito di alzare il baricentro e agganciarsi a Pessina e con gli esterni (favoriti Hateboer e Maehle) pronti a completare la catena d'attacco insieme a Zapata e Malinovskyi.

Con questo scenario, a Gasperini in panchina rimarrebbero ragazzi come Muriel, Ilicici, Miranchuk e Koopmeiners che durante la gara potrebbero dare una grossa mano verso quell'obiettivo chiamato vittoria che porterebbe la Dea a quota 40 punti: un sogno, qualcosa di mai raggiunto a questo punto della stagione nel girone di andata. Servirà pazienza, la Roma va rispettata perché nonostante il ritardo di 9 punti in classifica ha giocatori validi che possono diventare decisivi in qualsiasi momento.

Sarà anche l'ultima partita interna di questo 2021, sul terreno di gioco dove in Champions sono passate Real Madrid e Manchester United il sipario sarà chiuso da Josè Mourinho, uno che con quelle due società ci ha vinto titoli importanti. Lui e Gasperini sono agli antipodi, sia per idea di calcio che per palmares. In campo però ci vanno uomini, idee, gambe e tecnica, sotto questo aspetto non c'è nulla da temere perché se l'Atalanta farà ancora una volta l'Atalanta ha tutte le possibilità di vincere e di continuare una marcia assolutamente trionfale.