Pensiamo alla partita

Napoli-Atalanta è alle porte, ma tutti preferiscono lanciarsi in sterili polemiche

In questo momento, parlare dei partenopei porta quasi automaticamente a ragionare di diritto sportivo e non di pallone. A noi invece piace il calcio

Napoli-Atalanta è alle porte, ma tutti preferiscono lanciarsi in sterili polemiche
15 Ottobre 2020 ore 23:48

di Fabio Gennari

La gara di domani pomeriggio (17 ottobre, ore 15) al San Paolo è importante, si scontrano la capolista della Serie A e una delle poche squadre a non aver ancora subito gol né perso. Pur senza Zielinsky, Elmas e Insigne, il Napoli è una squadra forte che va rispettata: conta solo il campo e dentro al rettangolo verde mister Gattuso sta dimostrando di saperci fare. Gli azzurri hanno qualità e risorse, sarà una gara molto complicata.

Il problema è che da giorni (almeno una quindicina) non si parla d’altro che di Juventus-Napoli, delle Asl, del 3-0 a tavolino e del -1 dato ai partenopei. C’è la corsa alla spiegazione della sentenza del Giudice Sportivo, ma noi francamente preferiamo restarne fuori e concentrarci solo sul campo. Dentro al rettangolo di gioco può succedere di tutto, parliamo di due compagini che hanno più volte dimostrato di saper fare calcio ad alti livelli: vinca il migliore, lasciamo fuori le polemiche su altre gare.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia