Atalanta
Le pagelle

Zapata è un carrarmato, Palomino un muro. Leggera insufficienza per Malinovskyi e Demiral

Tante belle prestazioni dei nerazzurri, il centrale tucumano ancora tra i più bravi con il colombiano che prende lo stesso voto. Applausi anche per Freuler.

Zapata è un carrarmato, Palomino un muro. Leggera insufficienza per Malinovskyi e Demiral
Atalanta 06 Novembre 2021 ore 23:12

di Fabio Gennari

Il portiere senza voto, il centravanti che trascina e il centrale che spazza tutto cancellando ogni (mezzo) pericolo. La ricetta vincente della Dea è tutta qui, con Gasperini che aggiorna ancora una volta numeri semplicemente strepitosi.

Musso sv: la deviazione di Demiral sul pareggio di Joao Pedro lo taglia fuori, per tutto il resto del primo tempo non deve mai intervenire. Idem nella ripresa.

De Roon 7: tatticamente la sua partita è decisiva, nella prima frazione francobolla Strootman cercando di chiamare anche Koopmeiners al rispetto della posizione. Non perde mai la bussola nemmeno nella ripresa, altra grande prova.

Demiral 5,5: al 27’ sbaglia l’appoggio in uscita e la posizione su Joao Pedro che viene pescato da Godin e segna il pareggio. Sbavatura importante in una gara fino a quel momento senza rischi. Nella ripresa è bravo a respingere tanti palloni dentro, ma quell’errore è decisivo.

Palomino 8: controlla la zona di Nandez senza nessun tipo di difficoltà per lunghi tratti, nella ripresa è mostruoso anche su Pavoletti al quale non concede mai la giocata anticipandolo di continuo: prestazione impressionante, il migliore in campo

Zappacosta 7: assist per il primo gol a parte, gioca una bella prima frazione di gioco cercando di spingere sempre molto. Fino al 94’ è un motorino, clamoroso non chiamarlo in Nazionale.

Koopmeiners 6,5: cambia subito posizione andando a giocare dalle parti di Deiola, assist per Zapata al 43’ che segna il 2-1 e tante cose buone nell’ora abbondante in cui resta in campo. (63’ Lovato 6: un paio di sbavature, tanta applicazione e lotta importante nell’ultima parte di gara).

Freuler 7,5: sempre in posizione, sempre attento e pronto per i compagni. Un giocatore semplicemente meraviglioso.

Maehle 6,5: anche lui, come Zappacosta, prova a creare superiorità per aggirare un po’ il 5-4-1 dei sardi. Stesso livello di prestazione con il compagno che prende mezzo voto in più per l’assist.

Pasalic 7: parte da terzo d’attacco a sinistra e segna subito il vantaggio su assist perfetto di Zappacosta (6’), fa tante cose belle anche in fase di costruzione e quando gioca con questo piglio è davvero un valore aggiunto.

Malinovskyi 5,5: tanti palloni giocati ma anche tanti errori nella prima frazione di gioco, al 37’ Gasperini manda a scaldarsi Ilicic e questo è un segnale che la prestazione dell’ucraino non lo convince, (63’ Ilicic 6,5: sfiora il 3-1 al 76’ con una grande azione di sinistro, tanto gli basta per meritarsi un bel voto)

Zapata 8: parte benissimo, entra nell’azione dello 0-1 e al 23’ calcia centralmente un bell’appoggio di Freuler. Fallisce una grande occasione al 25’ dopo lo scambio con Koopmeiners, si riscatta al 43’ con il bellissimo gol dell’1-2 e anche se sbaglia qualcosa in fase di conclusione è davvero straripante. Il più bravo con Palomino.

All. Gasperini 7,5: ancora una bella prestazione, ancora una vittoria e fanno 200 in carriera in serie A. Lontano da Bergamo i gol segnati in campionato sono 201 ma ciò che non si vede è la capacità di sistemare i suoi in campo senza soluzione di continuità.