Menu
Cerca
Le pagelle

Zapata travolgente, molto bene Ilicic ma il migliore in campo è un super Pessina

Grande prova del numero 32 che è sempre più protagonista di questa Atalanta. Nessuna insufficienza e prova corale da applausi

Zapata travolgente, molto bene Ilicic ma il migliore in campo è un super Pessina
Atalanta 03 Gennaio 2021 ore 17:10

di Fabio Gennari

Gollini 6,5: respinge subito il destro di Muldur (1’), si ripete all’8’ su Kyriakopoulos e fino al 75’ non deve più intervenire: prima respinge su Kyriakopoulos e poi prende gol da Chiriches.

Djimsiti 7: primo tempo di grande attenzione su Boga, si vede anche in proiezione offensiva e sfiora pure la rete in rovesciata nella ripresa. (77’ Depaoli 6,5: buonissimo finale di gara)

Romero 7,5: perfetto su Caputo fino al riposo, prende un giallo tattico in chiusura di primo tempo e sarà costretto a saltare il Parma: dettaglio di poco conto.

Palomino 7: subito beffato da Muldur al 1’, si mette a posto in pochi minuti e al 35’ spedisce in porta Zapata con uno splendido tocco sotto. Dalle sue parti, Berardi non si vede mai.

Hateboer 7: prima fuga al 21’ con parata di Consigli in angolo, cresce con il passare dei minuti e alla fine è prezioso anche in difesa con Djimsiti preservato per mercoledì.

de Roon 7,5: inizia con un paio di recuperi da applausi, fino alla fine resta il recuperatore per eccellenza della squadra nerazzurra nel cuore del gioco. Altra gara da incorniciare.

Freuler 7,5: primo tempo di alto livello al pari di de Roon, apre la ripresa con un tacco fantastico per Zapata che raddoppia. Al 68’ manda in rete anche Muriel, prestazione ancora una volta da applausi.

Gosens 7: si vede molto in proiezione offensive anche se non ha trova fino al riposo lo spiraglio giusto, nella ripresa regala al 57’ un gol semplicemente meraviglioso partendo da casa sua. (77’ Ruggeri 6: finale di gara in controllo della sua zona)

Pessina 8,5: grande avvio, recupera la palla da cui nasce il vantaggio e si ripete anche al 45’ quando inizia e finisce (in mezza rovesciata volante di destro) l’azione del raddoppio. Primo tempo da migliore in campo, esce dopo un’ora lasciando la grande sensazione di essere in costante miglioramento (63’ Malinovskyi 6,5: entra bene, cerca di fare tanto e Maresca gli nega pure un rigore che sembra solare).

Ilicic 7,5: nei primi 20’ minuti prova quattro volte la conclusione senza fortuna, dopo un altro paio di tentativi andati male decide di mettersi al servizio dei compagni e al 45’ manda in gol Pessina (63’ Muriel 7: entra, tocca la prima palla e segna. Sembra quasi una regola non scritta del suo calcio)

Zapata 8: la sblocca alla prima occasione con un destro dal cuore dell’area (11’), al 35’ colpisce il palo su assist splendido di Palomino e al 49’ insacca il 3-0 con una puntata sotto la traversa. Prestazione di alto livello anche e soprattutto dal punto di vista fisico. (84’ Miranchuk sv)

All. Gasperini 8: la squadra supera senza nessuna difficoltà l’ostacolo Sassuolo mettendo in mostra per la terza gara di fila (Roma, Bologna e appunto Sassuolo) una capacità di fare gioco e di produrre occasioni davvero da applausi. È il suo calcio che è da urlo, non ci sono dubbi.