Attualità
Fenomeno

A Gorle mosche non benvenute: firmata un'ordinanza per combattere l'infestazione

Dopo un appello di Ats Bergamo, arriva il provvedimento valido per tutta l'estate

A Gorle mosche non benvenute: firmata un'ordinanza per combattere l'infestazione
Attualità Grassobbio e Gorle, 19 Luglio 2022 ore 13:17

A Gorle le mosche non sono le benvenute. Dopo un appello di Ats Bergamo, il sindaco Giovanni Testa ha deciso di firmare un'ordinanza valida per tutto il periodo estivo, in cui si elencano indicazioni per combattere e risolvere l'infestazione di questi fastidiosi insetti.

Un'operazione che affianca quella già effettuata dal Comune contro la proliferazione di zanzare, che ha visto l'installazione di impianti di coccinelle su 343 tigli del quartiere Bajo.

Come riporta L'Eco di Bergamo, il provvedimento si rivolge a diverse realtà del territorio; alle aziende zootecniche e agricole con allevamenti di animali si chiede di effettuare interventi di disinfestazione e interrando liquidi e rifiuti zootecnici utilizzati per la concimazione dopo il loro spandimento.

Ai proprietari agricoli è inoltre vietato mantenere cumuli di effluenti zootecnici, letame e altre sostanze organiche non sottoposte a trattamenti di stabilizzazione. Per i proprietari di terreni incolti e i titolari di depositi rifiuti (e materiali organici animali o vegetali) l'obbligo è di effettuare periodica manutenzione e tenere pulite le aree con specifici trattamenti di disinfestazione nel caso servisse.

Coloro che non rispetteranno l'ordinanza, riceveranno delle sanzioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter