Attualità
bando aperto fino al 30 maggio

Assegnazione di 78 alloggi pubblici nell'Ambito di Bergamo: domande online dall'11 aprile

70 abitazioni sono a Bergamo (20 del Comune e 50 di Aler), quattro a Torre Boldone, due a Ponteranica, una a Gorle e una a Orio

Assegnazione di 78 alloggi pubblici nell'Ambito di Bergamo: domande online dall'11 aprile
Attualità Bergamo, 08 Aprile 2022 ore 10:42

A partire dalle 9 di lunedì 11 aprile, fino a mezzogiorno di lunedì 30 maggio, è possibile fare domanda per l’assegnazione di un alloggio pubblico nell’Ambito territoriale di Bergamo. Nel complesso sono 78 le abitazioni messe a bando: 70 a Bergamo (20 del Comune di Bergamo e 50 di Aler), quattro a Torre Boldone (due del Comune di Torre Boldone e due di Aler), due a Ponteranica, una a Gorle e una a Orio al Serio.

«Siamo in un momento molto delicato per le famiglie, alle prese con la fine del blocco degli sfratti e una situazione economica incerta – osserva Marzia Marchesi, assessore all’Edilizia residenziale pubblica -. Il nuovo avviso per l’assegnazione degli alloggi pubblici rappresenta un’opportunità importante, seppur insufficiente rispetto a una domanda in crescita. Gli uffici del servizio abitativo pubblico hanno quasi portato a termine l’assegnazione degli alloggi messi a disposizione nell’avviso 2021 (31 assegnazioni su 35 in avviso, le 4 rimanenti sono in istruttoria) e sono pronti, a chiusura di questo bando, a provvedere alle nuove procedure di assegnazione».

Requisiti per fare domanda

Si può fare domanda per un’unità abitativa nel Comune di residenza, o per una nel Comune in cui si lavora, scegliendo massimo due alloggi senza ordine di preferenza tra quelli che il sistema mette a disposizione in base alle caratteristiche del nucleo familiare. Le altre possibilità saranno proposte al cittadino, a discrezione dell’Ente, in fase di assegnazione e sulla base delle disponibilità.

Solo nel caso di mancanza di abitazioni nei Comuni di residenza o di lavoro, è possibile presentare domanda per quelli disponibili in un diverso Comune dell’Ambito di riferimento. Possono presentare domanda i nuclei familiari con Isee ordinario inferiore a 16 mila euro e con un indicatore di situazione patrimoniale inferiore ai valori indicati nel prospetto (numero componenti solo maggiorenni):

  • Una persona 22 mila euro
  • Due persone 23.850 euro
  • Tre persone 26.200 euro
  • Quattro persone 28.300 euro
  • Cinque persone 30.250 euro
  • Sei persone 32 mila euro

Ai nuclei familiari in condizioni d’indigenza (condizione economica pari o inferiore a 3 mila euro Isee), è destinato il 20 per cento delle unità abitative disponibili nell’anno solare, in via prioritaria. Nel caso di assegnazione dell’unità abitativa, i servizi sociali comunali definiscono insieme al nucleo familiare assegnatario un progetto individuale finalizzato al recupero dell’autonomia economica e sociale.

Modalità di presentazione

La domanda va compilata esclusivamente in modalità telematica attraverso la piattaforma informatica regionale (QUI IL LINK). Si può accedere alla piattaforma regionale usando la Carta nazionale dei servizi, lo Spid, la Carta di identità elettronica, con relativi codici pin. È necessario avere un indirizzo mail attivo.

Compilazione 

Per tutti i componenti del nucleo familiare: dati anagrafici, codici fiscali e, se cittadini non comunitari, anche i permessi di soggiorno in corso di validità.

Per il solo richiedente:

  • data iscrizione all’anagrafe comunale. In caso di cancellazione (per irreperibilità, trasferimento) il periodo di residenza decorre dalla data più recente di reiscrizione
  • se cittadino non comunitario: permesso di soggiorno per soggiornante di lungo periodo CE, o carta di soggiorno, oppure permesso di soggiorno di durata almeno biennale. In quest’ultimo caso: se lavoratore dipendente, dichiarazione del datore di lavoro per stabilità lavorativa o contratto di lavoro con ultima busta paga; se lavoratore autonomo, visura ordinaria dell’impresa aggiornata e attribuzione di partita iva
  • Isee (attestazione e DSU) in corso di validità. In caso di famiglia di nuova formazione non ancora costituita è necessario essere in possesso dell’Isee di entrambi i nuclei di provenienza
  • marca da bollo da 16 euro o carta di credito per il pagamento on-line; la marca da bollo va conservata

Informazioni e assistenza

I cittadini interessati a partecipare possono prendere visione dell’avviso pubblico sui siti istituzionali dei Comuni dell’Ambito oppure sul sito dell’Aler selezionando il SEGUENTE LINK. È possibile ricevere supporto nella compilazione della domanda rivolgendosi ai seguenti recapiti:

  • Bergamo (via Tasso 6, servizio abitativo pubblico): appuntamento telefonico allo 035.399955
  • Gorle: appuntamento telefonico allo 035.6592199/interno 6
  • Orio al Serio: ufficio anagrafe, appuntamento telefonico allo 035.4203205, oppure 035.4203211
  • Ponteranica: appuntamento telefonico 035.571026/interni 6 e 1, oppure i.rota@comune.ponteranica.bg.it
  • Sorisole: ufficio servizi alla persona, appuntamento telefonico allo 035.4287219, oppure servizi.sociali@comune.sorisole.bg.it
  • Torre Boldone: ufficio servizi sociali e scuola, appuntamento telefonico allo 035.4169442
  • Aler, in via Mazzini 32/A (Bergamo): appuntamento telefonico allo 035.259595/interno 4

I cittadini possono ricevere assistenza nella compilazione e nella trasmissione della domanda avvalendosi anche della collaborazione dei Caaf, i centri autorizzati di assistenza fiscale, o di altri soggetti senza fini di lucro quali: Sunia (Cgil): 035.3594612; Sicet (Cisl): 035.324231; Uniat (Uil): 035.247819; Unione inquilini: 346.5356239

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter