Attualità
Riconoscimento

Bergamo capitale italiana del volontariato: a ottobre ospiterà cinquecento giovani volontari

«Io dono così – Giovani che cambiano il mondo» è l'iniziativa che a ottobre prenderà il via a Bergamo, nominata capitale italiana del volontariato 2022

Bergamo capitale italiana del volontariato: a ottobre ospiterà cinquecento giovani volontari
Attualità Bergamo, 15 Giugno 2022 ore 17:19

Non solo cultura: Bergamo è anche la capitale italiana del volontariato 2022. Un riconoscimento assegnatole da CSVnet (associazione nazionale dei centri di servizio per il volontariato) con il patrocinio di Anci, per via del grande impegno dei volontari bergamaschi nel corso della pandemia. Per l'occasione, l'8 e il 9 ottobre arriveranno a Bergamo cinquecento ragazze e ragazzi provenienti da tutta Italia, che saranno i protagonisti di un fitto programma di incontri, dialoghi, laboratori, convegni e prodotti artistico-culturali.

«Io dono così – Giovani che cambiano il mondo» è il nome dell'iniziativa, che ha come obiettivo quello di dare voce alle tante esperienze di dono e volontariato che i giovani realizzano in tutta Italia contribuendo a cambiare la realtà in cui vivono. Saranno dieci i temi su cui si confronteranno e intorno ai quali produrranno altrettante lettere all'Europa: ambiente e vita sulla terra, giustizia e legalità, parità e identità di genere, pace e geopolitica, salute e benessere, investire sul territorio, cultura, cittadinanza e partecipazione, scelte e opportunità, esperienza del dono.

I giovani potranno incontrarsi già nel mese di settembre in quattro incontri online per condividere le proprie esperienze e trasformarle in selfie-video dove raccontare la propria storia di volontariato, che saranno successivamente caricati in un'apposita playlist YouTube dedicata.

«Ancora una volta, la nostra città si rivolge ai giovani, ai propri e a quelli di tutto il nostro Paese, perché contribuiscano a costruire la visione sulle forme di partecipazione, di dono e sul futuro del mondo del volontariato – dichiara il Sindaco di Bergamo, Giorgio Gori –. L’uscita dalla crisi pandemica non può che essere strettamente connessa ai temi ambientali, ma anche a quello del nostro rapporto con gli altri: l’appuntamento di Bergamo si carica di un’importanza particolare, generando un messaggio che speriamo raggiunga il nostro Paese e l’Europa, affinché le scelte future tengano in considerazione i modelli e le esperienze che emergeranno dal confronto nella nostra città».

La call per partecipare all'evento è già aperta: basta avere tra i 18 e i 30 anni, un'esperienza forte di partecipazione civica all'attivo e candidarsi online per essere tra i cinquecento protagonisti di «Io dono così – Giovani che cambiano il mondo». Il form online deve essere compilato entro il 30 giugno. I costi di vitto, alloggio e viaggio saranno sostenuti dall'organizzazione di Bergamo Capitale grazie al contributo di Fondazione della Comunità Bergamasca. Maggiori informazioni: www.capitaleitalianavolontariato.it.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter