Attualità
i festeggiamenti

Bergamo torna ad animarsi per il 25 Aprile: le foto dei festeggiamenti della Liberazione

In strada più di 3.500 bergamaschi per ricordare i valori dell’antifascismo e della libertà, oltre che per ribadire l’importanza della difesa dei diritti democratici e della giustizia

Bergamo torna ad animarsi per il 25 Aprile: le foto dei festeggiamenti della Liberazione
Attualità Bergamo, 25 Aprile 2022 ore 15:21

Il centro di Bergamo è tornato ad animarsi in occasione dei festeggiamenti del 77esimo anniversario della Liberazione d’Italia dal governo fascista e dall’occupazione nazista. E lo ha fatto con una partecipazione straordinaria di cittadini, dopo i due anni di stop forzato a causa della pandemia che avevano impedito l’organizzazione di manifestazioni pubbliche.

Dopo una breve cerimonia di commemorazione al parco delle Rimembranze, alla Rocca, oltre 3.500 persone si sono radunate in piazzale Marconi, di fronte alla stazione ferroviaria, e hanno sfilato fino a piazza Vittorio Veneto, dove dal palco sono intervenute le autorità cittadine ma anche il giornalista Marco Damilano. Interventi durante i quali non soltanto sono stati ricordati i valori dell’antifascismo e della libertà, ma è stata anche ribadita l’importanza della difesa dei diritti democratici e della giustizia. Riferimenti, espliciti, alla guerra in Ucraina.

6 foto Sfoglia la gallery

Il corteo ha sfilato lungo viale Papa Giovanni XXIII e percorso via Camozzi fino a via Pignolo, dove è stato reso omaggio alla lapide posta in memoria di Ferruccio dell’Orto, studente ucciso l’8 febbraio del 1945 dai fascisti all’età di 17 anni. La commemorazione si è poi spostata in piazza Vittorio Veneto, dove sono state deposte corone d’alloro al monumento al Partigiano e alla Torre dei Caduti. Quindi, dal palco, sono intervenuti il sindaco Giorgio Gori, il presidente della Provincia Pasquale Gandolfi, Carlo Salvioni, presidente del Comitato Bergamasco Antifascista, e Lucia Di Cola di “Progetto Adriana”, rete antifascista che si batte per cancellare dalla toponomastica cittadina i nomi dei personaggi legati al fascismo, primo tra tutti Antonio Locatelli.

17 foto Sfoglia la gallery

Gli eventi in occasione del 25 Aprile

Numerose le iniziative organizzate da Comune e Provincia di Bergamo, in collaborazione con il Comitato Bergamasco Antifascista, per celebrare il 25 Aprile.

Tra queste, oggi pomeriggio, fino alle 18.15, Palazzo Frizzoni aprirà le proprie porte ai visitatori, che potranno osservare gli spazi del municipio grazie a visite guidate gratuite (in italiano e in lingua straniera). Per partecipare è necessario però essersi prenotati a: presidenteconsiglio@comune.bergamo.it. Inoltre, fino alle 18 rimarrà in allestimento nell’ex carcere di sant’Agata la mostra a cura di Isrec, Comune e Maite “Se quei muri”, che rievoca la vita delle donne e degli uomini incarcerati all’interno dell'edificio di Sant’Agata, in Città Alta, tra il settembre del 1943 e i mesi di aprile e maggio del 1945.

Dalle 16 alle 17 è in programma “Guerra e Pace”, Percorso guidato per adulti e attività per bambini dai 7 agli 11 anni alla Torre dei Caduti, che rimarrà visitabile fino alle 19. Info e prenotazioni su www.ticketlandia.com.

Alle 21, nell’auditorium di Piazza della Libertà è in programma la proiezione del film “Z - L'orgia del potere”, con la regia di Costa-Gavras e con Irene Papas, Jean-Louis Trintignant, Charles Denner, Yves Montand, Pierre Dux, Bernard Fresson.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter