novità estive

Biblioteca Maj: dal 19 luglio riapre su prenotazione la sala per la lettura dei periodici

Fino al 27 agosto l’Atrio Scamozziano e la Sala dei Ritratti resteranno aperti anche nel pomeriggio per la mostra “Fantasia e sublime di Piranesi. Le carceri d’invenzione”

Biblioteca Maj: dal 19 luglio riapre su prenotazione la sala per la lettura dei periodici
Attualità Bergamo, 15 Luglio 2021 ore 16:52

Da lunedì prossimo (19 luglio) si potrà tornare a leggere il giornale nella sala dedicata ai periodici nella biblioteca civica Angelo Maj, in Piazza Vecchia.

Per accedervi si dovrà prenotare: ogni utente potrà consultare al massimo tre riviste tra quelle esposte, con l’eccezione dei quotidiani. I materiali prelevati dagli espositori o dal soppalco, una volta finita la lettura, dovranno essere lasciati sui tavoli perché saranno messi in quarantena.

Le otto postazioni del Salone Furietti potranno essere occupate sia per consultare i libri in esposizione, sia per studiare sui propri libri di testo. In questo caso non è necessaria la prenotazione, ma basterà chiedere alla reception se, in quel momento, ci sono posti liberi. Prenotare però resta comunque il modo più sicuro per garantirsi la certezza di un tavolo disponibile.

Aumenta a sei il numero massimo di pezzi consultabili su prenotazione ogni giorno: tre antichi (schede rosa) e tre moderni (schede bianche). Rimane sempre preclusa la possibilità di richiedere al momento il prelievo dei materiali conservati nei depositi.

Sempre da lunedì e fino al 27 agosto, l’Atrio Scamozziano e la Sala dei Ritratti resteranno aperti anche nel pomeriggio, consentendo così di visitare la mostra “Fantasia e sublime di Piranesi. Le carceri d’invenzione”, aperta con orario continuato dalle 8.45 alle 17.30.

Restano inalterate le altre norme di sicurezza previste, inclusa la chiusura dei servizi igienici della biblioteca. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito internet o sulla pagina Facebook della biblioteca Angelo Maj.