Attualità
il fondo

Buoni per i viaggi in taxi o con i mezzi Ncc: Palazzo Frizzoni amplia la platea di beneficiari

Può richiedere il contributo il personale della scuola, quello socio-sanitario, socio-educativo e socio-assistenziale, o le persone che si devono recare in carcere per le visite. Domande entro il 28 ottobre

Buoni per i viaggi in taxi o con i mezzi Ncc: Palazzo Frizzoni amplia la platea di beneficiari
Attualità Bergamo, 05 Ottobre 2021 ore 11:01

Si amplia la platea dei beneficiari che possono ricevere buoni per viaggiare in taxi o con veicoli Ncc, estendendosi anche al personale scolastico, a quello socio-sanitario, oppure a chi si reca in visita al carcere. La misura (del valore complessivo di 250 euro) era stata pensata da Palazzo Frizzoni a luglio, con l’obiettivo di sostenere taxisti e imprese di noleggio con conducente.

«Abbiamo rilevato alcune necessarie integrazioni ai criteri di accesso al fondo – spiega l’assessore alle politiche sociali Marcella Messina -. Oggi, grazie al Ministero, è possibile offrire il bonus anche al personale della scuola, al personale socio-sanitario, socio-educativo e socio-assistenziale, alle persone che si devono recare nel carcere per le visite ai familiari, o ai nuclei famigliari in stato di bisogno. L’iniziativa nasce con un duplice obiettivo: valorizzare un servizio complementare al trasporto pubblico locale e offrire un’opportunità a chi ha bisogno di maggiore tutela negli spostamenti».

Possono richiedere i buoni i residenti a Bergamo che siano cittadini Italiani o dell’Unione Europea, oppure cittadini extracomunitari con titolo di soggiorno in corso di validità o in fase di rinnovo. Inoltre, le persone devono rientrare in una delle seguenti categorie:

  • persone fisicamente impedite o comunque a mobilità ridotta, con patologie accertate, anche accompagnate;
  • donne in stato di gravidanza;
  • persone appartenenti a nuclei famigliari in condizioni di disagio economico che siano stati particolarmente penalizzati dagli effetti della crisi economica connessa alla emergenza sanitaria da virus Covid-19 dopo l’8 marzo 2020;
  • persone con un Isee pari o inferiore a 25 mila euro;
  • persone con età pari o superiore a 65 anni;
  • personale della scuola di ogni ordine e grado;
  • personale socio-sanitario, socio-educativo e socio-assistenziale;
  • persone che si devono recare nel carcere per visite ai familiari;
  • persone appartenenti a nuclei famigliari in stato di bisogno.

Il buono viaggio (non cedibile) potrà essere utilizzato coprire la metà del costo delle corse effettuate in taxi o con un mezzo Ncc, per un importo comunque non superiore a 20 euro per ciascuna tratta. Il contributo di 250 euro sarà erogato in un'unica soluzione grazie a una carta prepagata Soldo e dovrà essere utilizzato entro il 31 dicembre di quest’anno.

Eventuali richieste di accesso al fondo dovranno essere presentate solo tramite lo Sportello Telematico del Comune di Bergamo entro e non oltre il 28 ottobre. Per accedere allo Sportello è necessario utilizzare lo Spid o la Carta nazionale dei servizi con il relativo lettore. Ogni persona potrà presentare una sola domanda, tranne per persone che necessitano di terapie a carattere continuativo muniti di specifica documentazione.

Per informazioni e supporto nella compilazione, scrivere a buonotaxi@comune.bg.it indicando, nel testo della mail: nome, cognome, codice fiscale e contatto telefonico.