Modifiche alla viabilità

Cantiere aperto in via Garibaldi a Bergamo, lavori per un circa un mese: via alla prima fase

Gli interventi di Unareti sono iniziati. Per ora, senso unico alternato regolato da semaforo all'incrocio con via Sant'Alessandro

Cantiere aperto in via Garibaldi a Bergamo, lavori per un circa un mese: via alla prima fase
Pubblicato:
Aggiornato:

Cantiere di Unareti aperto oggi (lunedì 8 luglio) a Bergamo in via Garibaldi, nel tratto compreso tra via Sant’Alessandro e via Piccinini (alla rotonda dei Mille), per la sostituzione delle tubazioni del gas.

Le fasi del cantiere

I lavori andranno avanti per circa un mese e sono divisi in tre fasi, con varie modifiche alla viabilità: nella prima, le operazioni avverranno solo dove si trova l’incrocio tra via Sant’Alessandro e via Garibaldi. In questo frangente è previsto il restringimento della carreggiata con senso unico alternato, regolato da semaforo.

Nella seconda fase, il cantiere si estenderà su tutta la via, ancora con restringimento della carreggiata e senso unico alternato gestito da semaforo. L’ultima fase, invece, interesserà la rotonda dei Mille. Anche in questo caso, è previsto il restringimento della carreggiata e il senso unico alternato, anche se stavolta verrà regolato da movieri.

Durante l’intera durata del cantiere, si dovrà rispettare il limite dei 30 chilometri orari.

Commenti
valter

Non abbiamo gia' abbastanza caos nel centro cittadino? Per non parlare della circonvallazione. Veramente dei fenomeni i nostri amministratori. Mi piacerebbe sapere loro dove abitano? A Ciserano e limitrofe?

lele

Il problema poi sono come restano le strade dopo gli interventi ... già adesso via Garibaldi non la si può definire strada con buche e chiusini che non sono a livello , figuriamoci dopo il passaggio del cantiere...dico sempre spero che nessuno si faccia male ma chi vive sperando....

Marcello

Penso che per fortuna posso evitare di andare in centro! Ormai mi ci sono abituato, penso che fra qualche anno conoscerò il centro di Bergamo come quello di Pavia o di Modena, cioè per niente!

Francesco Giuseppe

Ma basta con sti cantieri, non se ne può più! Tutta la città ostaggio di imprese e buchi per terra. Zero coordinazione, caos totale. Zone dove non si può muoversi neanche a piedi, cone viale G. Cesare. Basta lavori pseudo pubblici che interessano solo qualcuno.

lele

Ottimo per completare il movimento veicolare in centro e non solo ....

Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali