Attualità
NON CI CREDO

«C'è una pecora sul tetto. E pure tre capre»: l'incredibile fuori programma in centro storico a Gandino

Dal cortile di un palazzo disabitato gli animali "pascolavano" fra i tetti, incuranti del pericolo. Salvati da residenti, allevatore e passanti

«C'è una pecora sul tetto. E pure tre capre»: l'incredibile fuori programma in centro storico a Gandino
Attualità Val Seriana, 16 Settembre 2022 ore 08:53

di Giambattista Gherardi

Secondo un celeberrimo scioglilingua “sopra la panca la capra campa”, ma nel raccontare quanto accaduto mercoledì 14 settembre a Gandino viene da dire che una pecora (e pure tre capre) non se la passano malissimo nemmeno sul tetto di un palazzo del centro storico.

Nelle prime ore del pomeriggio, molti passanti hanno pensato di avere le traveggole: nel centro dell’antico borgo medievale, lungo via Mirandola, erano ben visibili una pecora e tre capre intente a “pascolare” a una decina di metri di altezza, fra i coppi del centro storico. «Sono stato avvisato da un conoscente - segnala un residente, proprietario di un vicino fabbricato - e inizialmente ho pensato a uno scherzo. Quando ho deciso di dare un’occhiata, ho visto prima la pecora e poi le capre. Davvero incredibile».

La curiosità di tutti è stata immediata: come hanno fatto a salire fin lassù? La risposta è, come sempre in questi casi, più semplice di qualsiasi dietrologia.

IMG-20220916-WA0013
Foto 1 di 4
IMG-20220916-WA0008
Foto 2 di 4
IMG-20220916-WA0014
Foto 3 di 4
IMG-20220916-WA0016
Foto 4 di 4

Un giovane allevatore del paese aveva condotto in questi giorni i propri animali nel giardino di un palazzo disabitato per ripulire in modo sostenibile erba e sterpaglie. La pecora e le capre, forse ingolosite da alcuni ciuffi d’erba cresciuti lungo i muri, si sono create un varco fra i serramenti ammalorati, salendo lungo le scale e raggiungendo il tetto attraverso una piccola finestra, certamente inconsapevoli di essersi trovate a un’altezza davvero considerevole. I proprietari, l’allevatore (nel frattempo intervenuto) e alcuni passanti si sono adoperati subito per mettere gli animali in sicurezza, in una situazione a dir poco surreale.

Tante le persone che si sono radunate in strada, intente in molti casi a immortalare la scena inusuale. Nei secoli scorsi, a Gandino (terra fiorente di mercanti tessili) c’erano più pecore che abitanti, utili a rendere dominanti manifatture e famiglie nobiliari. Chissà che la pecora sul tetto non sia un ulteriore segnale di rilancio...

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter