Attualità
Via il cantiere

Lunedì la riapertura di viale Roma e piazza Matteotti (in tempo per la ruota panoramica)

L'obiettivo del Comune è quella di trasformare il centro città in una grande area a vocazione pedonale, una prosecuzione di XX Settembre

Lunedì la riapertura di viale Roma e piazza Matteotti (in tempo per la ruota panoramica)
Attualità Bergamo, 22 Novembre 2022 ore 14:48

Ancora una settimana, il tempo di garantire riposo e maturazione delle aree appena pavimentate, e sarà nuovamente possibile percorrere le vie attualmente oggetto di cantiere in piazza Matteotti. Nei prossimi giorni le barriere verranno rimosse per essere riposizionate verso i giardini di fronte al Palazzo Uffici del Comune di Bergamo.

Prosegue quindi secondo il cronoprogramma l'intervento voluto dal Comune di Bergamo e progettato dal raggruppamento Flanerie per rimettere a nuovo il centro Piacentiniano di Bergamo Bassa, che ha visto la sostituzione delle aree asfaltate e la realizzazione di oltre quattromila nuovi metri quadrati di aree verdi.

Riaprirà, innanzitutto, viale Roma lungo il quale la viabilità tornerà normale. Entro fine mese sarà smantellato il cantiere durato circa tre mesi e mezzo per il rifacimento della pavimentazione che collega il Sentierone e Largo Gavazzeni a piazza Matteotti. Dovranno essere ancora completate le lavorazioni nell'area verde dietro il monumento ai Fratelli Calvi, ma sono in programma per le prossime settimane interventi di rinnovo al patrimonio arboreo.

Per quanto riguarda piazza Matteotti, entro fine mese sarà possibile garantire il passaggio dei mezzi pesanti che andranno a montare la ormai tradizionale ruota panoramica, che quest'anno sarà posizionata nello spazio in prossimità del monumento dedicato a Vittorio Emanuele.

«Lavoriamo con impegno nel tentativo di completare tutte le lavorazioni entro la fine dell'anno - spiega l'assessore Francesco Valesini - e restituire il centro città libero da cantieri in tempo per l'inaugurazione della Capitale della Cultura 2023. Nei prossimi giorni saranno completate tutte le lavorazioni sulle pavimentazioni in pietra e saranno piantati nuovi alberi. Ci concentreremo poi sull'area dei giardini davanti al palazzo Uffici, ultimo lotto di intervento di questa parte del centro piacentiniano».

L'obiettivo del Comune è quella di trasformare il centro città in una grande area a vocazione pedonale, una prosecuzione di XX Settembre. Insomma: una grande Ztl in cui verranno rimossi i diciassette posti auto in piazza Matteotti e limitata la possibilità di raggiungere il centro in automobile. Le uniche deroghe riguarderanno residenti, attività di carico e scarico per i negozi limitrofi, possessori di posti auto all'interno dell'area e clienti del parcheggio coperto di via Borfuro.

La riapertura dell'area, come anticipato dall'Amministrazione, non coincide quindi con la riproposizione dell'assetto viabilistico precedente la riqualificazione del centro: l'accesso rimarrà quello da via Crispi. «Prevediamo un sistema per indicare prima dell'inizio della Ztl l'effettiva disponibilità dei posti nel parcheggio così da evitare un inutile transito - spiega l'assessore alla Mobilità Stefano Zenoni - e un adeguato controllo elettronico. In più, prevediamo di creare una sorta di circolazione a cerchio tra via Borfuro e via Crispi, prevedendo un senso unico».

Resteranno gli stalli per mezzi a due ruote a ridosso del palazzo Uffici comunale, ma è prevista l'aggiunta di nuovi posti anche dietro uno dei propilei di Porta Nuova. L'accesso sarà consentito solo tramite Passaggio Zeduri.

Seguici sui nostri canali