Attualità
Nel 2023

Bergamo, nuovi tratti ciclabili a Redona, via Baioni, Borgo Palazzo, Villaggio Sposi e Longuelo

Interventi di piccole dimensioni, dice Palafrizzoni. Obiettivo migliorare la continuità della rete di piste esistente

Bergamo, nuovi tratti ciclabili a Redona, via Baioni, Borgo Palazzo, Villaggio Sposi e Longuelo
Attualità Bergamo, 29 Dicembre 2022 ore 16:44

Migliorare le connessioni fra i diversi tratti delle piste ciclabili. E' questo l'obbiettivo dei 5 cantieri che, dal 2023, coinvolgeranno altrettanti quartieri cittadini.

Gli interventi saranno di piccole dimensioni, assicurano da Palazzo Frizzoni. Miglioreranno la continuità della rete ciclabile di Bergamo cercando di implementare la mobilità alternativa all'automobile anche per quel che riguarda la circolazione interna.

Per farlo, saranno realizzate delle interconnessioni tra piste ciclabili esistenti nei quartieri di Redona, Villaggio degli Sposi, Longuelo, Borgo Palazzo e via Baioni.

«Il progetto (esecutivo, ndr) approvato - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Marco Brembilla - punta all'implementazione della rete ciclabile in città, un capitolo, questo, che negli anni scorsi ci ha consentito di realizzare una connessione tra Lallio e il centro città, quella tra Curno e Longuelo, tra Seriate e la stazione ferroviaria passando dalla fiera di via Lunga, la ciclabile lungo via King, la sistemazione della ciclabile est-ovest, la ciclabile tra il Km Rosso e Colognola e tanto altro ancora, in piena attuazione del biciplan, il piano decennale dello sviluppo ciclabile della nostra città».

Interventi in dettaglio: Redona e Villaggio degli Sposi

Il primo dei cantieri prevede la realizzazione, nel quartiere di Redona, di un tratto di percorso ciclopedonale su via Don Guanella, per collegare il tracciato esistente proveniente dal Parco Goisis e i tracciati esistenti in Via Marzanica - Via Radini Tedeschi, continuazione del percorso su Via Radini Tedeschi per l’unione di Parco Turani e del tratto proveniente da Via Gusmini.

Inoltre, sarà allargato il marciapiede accanto al parcheggio di via Don Guanella, riposizionato l'attraversamento verso via Don Orione con l'eliminazione di un posto auto affinché venga intercettato l'ingresso del Giardino Brumat. Il percorso, poi, proseguirà all'interno del Giardino e sulla pista ciclopedonale esistente lungo via Marzanica e via Radini Tedeschi, fino all'ingresso di Parco Turani. Da lì il progetto prevede l'utilizzo del marciapiede. Questo intervento permette il collegamento del percorso alla ciclabile lungo la Roggia Serio Superiore e al percorso ciclopedonale di via Montello.

Il secondo intervento riguarderà invece nel quartiere del Villaggio degli Sposi, per costruire una connessione ciclopedonale di collegamento tra i tracciati esistenti su via King e via delle Cave - via Guerrazzi, utilizzando percorsi ora pedonali. L'intervento prevede che il percorso ciclopedonale proveniente da via Guerrazzi attraversi un braccio di via delle Cave e prosegua sull'altro braccio della stessa via con l'allargamento del marciapiede.

Il tracciato, poi, proseguirà allargando la via Settembrini (pedonale), attraversando la via Galmozzi all'altezza del civico 16C passando all'interno di un'area pavimentata di proprietà comunale e immettendosi infine su via King. Il percorso ciclopedonale esistente verrebbe quindi raggiunto realizzando un attraversamento a chiamata su via King, provvisto di isola salva-pedone.

Longuelo, Borgo Palazzo e via Baioni

Cantiere in vista anche a Longuelo, per realizzare un tratto di percorso ciclopedonale lungo via Brembilla, via Pizzogoni e via Mattioli, in modo da collegare i tracciati esistenti lungo via Briantea e via Brembilla nell'area Scuola Montessori con il tracciato esistente lungo via Mattioli. L'intervento prevede l'eliminazione di un tratto del marciapiede su via Brembilla che non presenta ingressi carrai o pedonali, a partire dal parcheggio antistante la Scuola Montessori e fino all'incrocio con via Polaresco.

Da qui il percorso proseguirà in via Pizzigoni per raggiungere via Mattioli, sulla quale infine è prevista la realizzazione di un attraversamento per il collegamento al tracciato esistente. Si lavorerà, inoltre, anche per realizzare un attraversamento su via Borgo Palazzo, all'altezza del Parco Mariana Frigeni Careddu, e un breve tratto ciclopedonale per connettere il tracciato esistente lungo via Borgo Palazzo e quello interno del Parco. Il Comune, infine, prevede anche un attraversamento con semaforo a chiamata su via Baioni, all'altezza della pista ciclopedonale del Morla.

«Dopo i tanti interventi degli ultimi anni per rafforzare l’ossatura della rete ciclabile cittadina, - spiega l’Assessore alla mobilità Stefano Zenoni - si è scelto di investire soprattutto sulle connessioni mancanti, ovvero su quelle interruzioni della rete ciclabile segnalate dai cittadini come un disincentivo all’utilizzo. Si tratta di ricuciture fondamentali per dare continuità ai tanti investimenti realizzati nel corso degli anni. Il quadro della ciclabilità è in forte evoluzione e anche il 2023 si preannuncia ancora ricco di interventi, oltre a quelli infrastrutturali».

Seguici sui nostri canali