Attualità
Buone pratiche

Comune di Bergamo e Rotary firmano un Protocollo a supporto di fragili e bisognosi

L'obiettivo è la realizzazione in sinergia di progetti, iniziative ed esperienze di welfare collaborativo

Comune di Bergamo e Rotary firmano un Protocollo a supporto di fragili e bisognosi
Attualità Bergamo, 14 Giugno 2022 ore 16:31

Comune di Bergamo e i Rotary Club del Gruppo Orobico 1 (Club Bergamo, Club Bergamo Città Alta, Club Bergamo Hospital 1 GXXIII, Club Bergamo Nord, Club Bergamo Ovest, Club Bergamo Sud) del Distretto Rotary 2042 presenti sul territorio uniscono ufficialmente le forze attraverso un Protocollo d'Intesa finalizzato alla realizzazione in sinergia di progetti, iniziative ed esperienze di welfare collaborativo.

Una collaborazione, quella tra Amministrazione e Rotary Club, che è sempre stata proficua negli anni, in particolare nel sostegno a progetti di valore sociale ed educativo. La sinergia tra i due enti si è ulteriormente sviluppata durante i mesi più duri dell'emergenza sanitaria, quando alcuni Rotary Club del Gruppo Orobico 1 si sono messi a disposizione del Comune per la distribuzione di farmaci, spesa a domicilio e consegna dei primi buoni spesa per il sostegno delle famiglie in difficoltà.

«Visto che la cooperazione pubblico-privato può essere concretamente realizzata solo mediante la condivisione di un percorso che renda sinergiche le azioni che si intraprendono – dichiara Marcella Messina, assessore alle Politiche sociali di Palazzo Frizzoni -, nasce oggi il Protocollo d’Intesa tra Comune di Bergamo e Rotary Club del territorio di Bergamo, come strumento che definisce obiettivi, contenuti e modalità di collaborazione».

Oggetto del Protocollo è la condivisione di un programma di attività e progetti nell'ambito di alcune aree d'intervento del Rotary International, tra cui pace e prevenzione dei conflitti, prevenzione e cura delle malattie, salute materna e infantile, alfabetizzazione e educazione di base, sviluppo economico e comunitario e tutela dell'ambiente. Accanto a queste aree di intervento, il Protocollo d'Intesa – valido fino al 31 dicembre 2023 – prevede anche la condivisione di un programma di attività e progetti che rispondano alle esigenze della città e della comunità bergamasca, con particolare attenzione ai più fragili e bisognosi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter