Attualità
61 appezzamenti

Concessione degli orti urbani a Bergamo: dal 12 aprile online il bando per l'assegnazione

Diciassette orti sono già pronti, per gli altri quarantaquattro è in corso la manutenzione o sono prossimi alla scadenza

Concessione degli orti urbani a Bergamo: dal 12 aprile online il bando per l'assegnazione
Attualità Bergamo, 07 Aprile 2022 ore 15:51

A partire da martedì 12 aprile si potrà compilare sul sito del Comune di Bergamo il nuovo bando per la concessione degli orti urbani. Diciassette orti sono già disponibili e, in particolare, undici si trovano nel quartiere Carnovali in via Spino, quattro alla Celadina in via Pizzo Redorta e due a Valtesse in via Pescaria. Gli altri quarantaquattro, ora in manutenzione o prossimi alla scadenza di una concessione non più rinnovabile, saranno disponibili tra la fine dell’anno e l’inizio del 2023 e si trovano nei quartieri di Boccaleone, Carnovali, Celadina, Colognola, Grumello, Monterosso, Valtesse e Villaggio degli Sposi.

«La graduatoria che si determinerà con questo bando, ed è questa la prima novità, rimarrà in vigore e verrà utilizzata non solo per i primi diciassette lotti, ma anche per quelli disponibili in seguito – spiega l’assessore al Verde pubblico Marzia Marchesi -. Questa scelta ci permette di evitare ai cittadini ulteriori passaggi burocratici e di snellire tempi e procedure. La seconda novità consiste nella possibilità di esprimere una o più preferenze rispetto al quartiere e all’ubicazione dell’orto. Nella domanda di assegnazione, infatti, sono compresi tutti i nove siti dove i sessantuno appezzamenti sono collocati e chi procede con la compilazione può definire la sua personale graduatoria. In fase di assegnazione l’ordine di preferenza verrà rispettato in funzione delle disponibilità residue rispetto alla posizione in graduatoria».

I cittadini interessati possono presentare la domanda dal 12 aprile al 25 maggio in una delle seguenti modalità:

  • modulo telematico disponibile sul sito del Comune di Bergamo. Per la compilazione è necessario autenticarsi attraverso sistema Cns o Spid. È attivo il servizio di supporto alla compilazione attraverso il numero verde 800.292110 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30
  • posta elettronica del Comune: protocollo@cert.comune.bergamo.it
  • posta ordinaria all’indirizzo: Comune di Bergamo - ufficio protocollo del servizio gestione documentale, Piazza Matteotti 27 (cap 24122). Sul frontespizio della busta indicare la dicitura "avviso pubblico per la concessione di orti su terreni di proprietà comunale"

Il nuovo regolamento, approvato nel 2020 in consiglio comunale, ha introdotto delle modifiche nei criteri di assegnazione a vantaggio delle persone più giovani, delle famiglie numerose e di quelle con difficoltà economiche.

Tra i requisiti richiesti vi sono: età non inferiore ai 18 anni; essere residenti a Bergamo da almeno un anno; non essere titolare di altri orti ottenuti per sé, per il proprio nucleo famigliare e non disporre di altri appezzamenti di terreno nel territorio comunale; non essere un imprenditore agricolo; assumersi l’impegno di coltivare personalmente l’orto assegnato con finalità benefiche e di autoconsumo, senza fine di lucro. La violazione dell’impegno a non perseguire finalità di lucro, anche se episodica e non continuativa, comporta l’immediata revoca della concessione.

L’Amministrazione comunale concede l’orto urbano per un periodo di massimo di tre anni, rinnovabile per altri tre su richiesta dell’assegnatario, e richiede, al momento dell’assegnazione, il versamento di una quota di 50 euro all’anno per la copertura delle spese di acqua e pubblica illuminazione.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter