Attualità
in piazza Matteotti

Ddl Zan, sabato 8 maggio manifestazione a sostegno della legge: «Approvatela subito»

Il presidio, previsto alle 15, è promosso da Bergamo Pride, Agedo Bergamo, Rete Lenford, Alfi Lesbichexxbergamo e NonUnaDiMeno Bergamo

Ddl Zan, sabato 8 maggio manifestazione a sostegno della legge: «Approvatela subito»
Attualità Bergamo, 05 Maggio 2021 ore 12:25

Discusso, bloccato e poi calendarizzato per essere discusso al Senato dopo essere stato approvato alla Camera a novembre dello scorso anno. A tenere banco negli ultimi giorni, oltre agli aggiornamenti quotidiani sulla pandemia, è il ddl Zan, la legge sul contrasto alla violenza e alla discriminazione per motivi legati al sesso, al genere, all’orientamento sessuale e all’identità di genere promossa dall’omonimo deputato Dem.

Il disegno di legge è tornato alla ribalta dell’opinione pubblica, in particolare, dopo il monologo di Fedez sul palco del concertone del Primo Maggio. Ma soprattutto dopo che il cantante ha sollevato un caso contro la Rai, accusata di aver tentato di censurarlo preventivamente.

Sull’onda lunga del dibattito che sta montando in tutto il Paese, sabato 8 maggio alle 15, in piazza Matteotti a Bergamo, si svolgerà un presidio a sostegno del ddl Zan. «Siamo stanchi della sequela di ostruzionismi strumentali attuati per impedirne la discussione e l'approvazione in Senato – scrivono i promotori dell’iniziativa -. Siamo stanchi di trovarci ogni anno a elemosinare qualche diritto in più che tuteli la nostra dignità di persone. È arrivato il momento di mobilitarci per chiedere l'immediata approvazione del ddl Zan! Ci vediamo davanti al Comune».

La manifestazione è promossa dalle associazioni Bergamo Pride, Agedo Bergamo, Rete Lenford, Alfi Lesbichexxbergamo e NonUnaDiMeno Bergamo, ma vi aderiranno anche numerosi altri enti tra cui la Cgil, i Giovani Democratici e la sezione provinciale del PD, Ambiente Partecipazione Futuro, cooperative sociali e l’Anpi.

«L'evento si terrà dal vivo – concludono gli organizzatori -, pertanto vanno rispettate tutte le regole igienico-sanitarie previste: indossare sempre la mascherina e mantenere il distanziamento di almeno due metri tra i partecipanti».