Attualità
la sperimentazione

Erogazione dello Spid in 10 luoghi della città: adesioni sul sito PrenotaBergamo.it

I punti saranno attivi dalle 8.30 alle 18 dal lunedì al venerdì, mentre dalle 8.30 alle 13 il sabato

Erogazione dello Spid in 10 luoghi della città: adesioni sul sito PrenotaBergamo.it
Attualità Bergamo, 18 Dicembre 2021 ore 15:43

Dopo gli appuntamenti in piazza e nei quartieri dello scorso anno, il Comune di Bergamo ha stretto un’alleanza con sindacati, associazioni e Cte per garantire l’erogazione dello Spid, ossia l’identità digitale, in dieci diversi luoghi della città.

L’obiettivo è di diffondere gratuitamente e il più comodamente possibile lo Spid tra il maggior numero di cittadini, indipendentemente dall’età, considerando anche la crescente utilità dell’identità digitale per accedere ai servizi online della pubblica amministrazione.

Il provider attraverso cui avverrà l’erogazione sarà Register Italia perché «è il più facile – spiega l’assessore all’innovazione Giacomo Angeloni -. Non prevede l’utilizzo di un’applicazione, ma solo di uno username, di una password e di un numero di cellulare. Dobbiamo fare in modo che più gente possibile lo ottenga. Attualmente in Italia lo possiedono oltre 20 milioni di cittadini, ma più andiamo avanti e più ci rendiamo conto che è fondamentale per accedere ai servizi della pubblica amministrazione».

I dieci luoghi di Bergamo in cui è possibile ottenere lo Spid sono i seguenti:

Questa sperimentazione è disponibile solo su prenotazione, prendendo appuntamento attraverso il sito PrenotaBergamo.it o chiamando il numero 035.399333. I punti di erogazione saranno attivi dalle 8.30 alle 18 dal lunedì al venerdì e dalle 8.30 alle 13 il sabato. Perché l’identità digitale possa essere erogata, è necessario avere con sé il documento d’identità, la tessera sanitaria e uno smartphone su cui ricevere sms e e-mail.

Lo Spid oggi è richiesto non solo i servizi erogati dal Comune di Bergamo, ma anche per accedere a moltissimi altri come il fascicolo sanitario elettronico, quelli dell’Inps e dell’Agenzia delle Entrate, oppure per richiedere bonus e contributi.