Lunga attesa

Finalmente aprirà il cantiere per la Casa di Comunità in via Sant'Anna ad Albino

L’affidataria dei lavori e del cantiere si occuperà anche dell’intervento al tetto collassato dell'antico monastero

Finalmente aprirà il cantiere per la Casa di Comunità in via Sant'Anna ad Albino
Pubblicato:

di Fabio Gualandris

È questione di giorni e finalmente aprirà il cantiere per la realizzazione della Casa di Comunità nello stabile di via Sant’Anna, acquistato dal Comune e dato in concessione ad Asst Bergamo Est.

In data 29 aprile, il sindaco Fabio Terzi ha fatto il punto della situazione su via Sant’Anna in merito al parziale crollo del 10 aprile che ha portato, per motivi di sicurezza, alla chiusura al traffico veicolare e pedonale della via in corrispondenza della parte di edificio interessata dal collasso del tetto.

«Fin da subito l’ufficio tecnico, il sindaco e l’assessore ai lavori pubblici si sono interfacciati con i funzionari dell’ufficio tecnico - patrimonio dell’Asst Bergamo Est per sollecitare un pronto intervento - dichiara Terzi -. Il sindaco ha emanato anche un’ordinanza contingibile e urgente (n. 36 del 23 aprile 2024) per la messa in sicurezza della porzione di edificio dell’ex monastero interessata dai crolli».

«L’ufficio tecnico - patrimonio dell’Asst Bergamo Est, a fronte di tale ordinanza sindacale, ha comunicato che l’impresa affidataria dell’esecuzione dei lavori per la realizzazione della Casa della Comunità nei primi giorni del mese di maggio avvierà tutti gli interventi necessari per mettere in sicurezza l’area».

«Dal momento che sulla base delle prescrizioni della Soprintendenza è richiesto tassativamente il mantenimento della vecchia facciata prospiciente via Sant’Anna, sarà necessario installare un ponteggio armato per tenere e contenere la facciata durante i lavori previsti, per cui se sarà possibile ripristinare il transito pedonale, altrettanto non si potrà fare per il traffico veicolare».

I residenti della parte a valle di via Sant’Anna sono preoccupati (...)

Continua a leggere sul PrimaBergamo in edicola fino a giovedì 9 maggio, o in edizione digitale QUI

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali