Attualità
In via Tasso

Giornata della Sindrome di Down, a Bergamo accordo per percorsi di inclusione e sensibilizzazione

Provincia, Istituti Educativi e Aipd locale hanno siglato un documento per informare, valorizzare e ampliare la rete dei soggetti interessati

Giornata della Sindrome di Down, a Bergamo accordo per percorsi di inclusione e sensibilizzazione
Attualità Bergamo, 21 Marzo 2022 ore 15:50

Nella mattinata di oggi, lunedì 21 marzo, in occasione della Giornata mondiale della Sindrome di Down, la Provincia di Bergamo ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la Fondazione Istituti Educativi e l’Associazione Italiana Persone Down Sezione di Bergamo. Alla sottoscrizione era presente anche il consigliere provinciale delegato a Famiglia e Associazionismo, Damiano Amaglio.

Il tutto nel contesto del messaggio che viene lanciato quest’anno dall’associazione, attraverso lo slogan: «Inclusion means… »/«Inclusione significa…», che mira a una maggiore inclusione delle persone affette da questa sindrome sia nell’ambito sociale che lavorativo. Il protocollo, firmato nel suo ufficio dal presidente Pasquale Gandolfi, si impegna a instaurare un rapporto non episodico di collaborazione, senza impegni a carattere finanziario, nel quale le attività di progettazione, sensibilizzazione e ricerca condotte dai vari enti si possano integrare. Ciò avverrà attraverso l'utilizzo di risorse qualificate e strumenti adeguati, al fine di costruire percorsi di integrazione e sensibilizzazione sui diritti delle persone con sindrome di Down, anche attraverso sperimentazioni sul tema.

4 foto Sfoglia la gallery

Tra gli obiettivi, oltre a informare sull’argomento attraverso i canali di informazione dei soggetti firmatari, la valorizzazione delle azioni promosse da Aipd (percorsi di autonomia, integrazione lavorativa, scolastica e sociale, sostegno psicologico a ragazzi e alle famiglie) e l’ampliamento della rete dei soggetti interessati, per programmare interventi di ampio spettro che possano diventare buone prassi.

«Prendiamo questa giornata nazionale come occasione non per parlare della sindrome di Down per un solo giorno all’anno, ma per stringere un’alleanza che possa mettere in atto gesti concreti, a partire dall’ascolto delle esigenze e dei bisogni – ha spiegato il presidente della Provincia, Pasquale Gandolfi -. La Provincia è impegnata su diversi ambiti, dal lavoro all’istruzione, dalle politiche sociali all’associazionismo, nei quali possiamo metterci a disposizione e costruire collaborazioni».

«Siamo contenti di attivare questa collaborazione con l'associazione Aipd e la Provincia di Bergamo, all'insegna della sinergia tra pubblico e privato sociale. È un atto coerente con l'impegno assunto relativamente ai bisogni emersi dalla nostra ricerca sulle povertà educative e coerente alla mission storica della Fondazione», ha dichiarato Luigi Sorzi, presidente degli Istituti Educativi.

«Siamo grati a Provincia di Bergamo e a Fieb per questa importante opportunità. Siamo fiduciosi che la collaborazione tra i tre Enti genererà iniziative di rilievo e grandi risultati e porterà aiuto e cambiamenti per il benessere delle persone con sindrome di Down, le loro famiglie e la comunità», ha concluso Patrizia Adosini, presidente Aipd.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter