Attualità
L’apertura

Grande affluenza alla prima di Leolandia. Issata sul parco la bandiera della pace

Il presidente Ira: «Siamo l’antitesi della violenza e difendiamo il diritto di tutti i bambini alla spensieratezza e alla fantasia, vogliamo credere in un mondo migliore»

Grande affluenza alla prima di Leolandia. Issata sul parco la bandiera della pace
Attualità 14 Marzo 2022 ore 05:00

Grande affluenza di pubblico sabato 12 marzo nella giornata di apertura di Leolandia, parco a tema da sempre dedicato alle famiglie con bambini, tra i primi ad aprire la stagione su scala nazionale: a mezzogiorno, dopo sole 2 ore di apertura, i cancelli contavano già più di 5mila ingressi.

L’inaugurazione si è svolta alla presenza di una nutrita schiera di ospiti istituzionali: gli assessori Lara Magoni e Claudia Maria Terzi per la Regione Lombardia, il sindaco di Capriate San Gervasio Vittorino Verdi, il sindaco di Brembate Mario Doneda e una rappresentanza delle forze dell’ordine. Sulle note dell’Inno di Mameli, le autorità e il pubblico hanno assistito all’alzabandiera: insieme al Tricolore è stata issata la bandiera della Pace, un gesto accolto da un lungo applauso per ricordare che l’unione tra i popoli e la libertà dovrebbero essere valori di tutti.

Giuseppe Ira, Presidente di Leolandia, ha dichiarato: «Siamo tra i primi ad aprire e ringraziamo le Istituzioni, in primis Regione Lombardia, che ci hanno sostenuto. Vogliamo portare una parentesi di leggerezza nel cuore dei bambini e delle loro famiglie. Siamo l’antitesi della violenza e combattiamo con l’arma del sorriso, difendendo il diritto dei piccoli alla spensieratezza e alla fantasia. Ci stiamo anche attivando per dare un supporto concreto ai profughi che arrivano sul territorio perché vogliamo credere che i bambini di oggi saranno gli artefici di un mondo migliore».

Tante le novità per i visitatori nel corso di questa nuova stagione, a cominciare dalle sorprese organizzate durante la giornata dai personaggi di Leolandia: veri e propri flash-mob nelle diverse aree del parco con acrobati, principi e principesse, cowboy, pirati, fate e folletti insieme agli immancabili padroni di casa, Leo e Mia. Da segnalare anche i nuovi spettacoli e la presenza di tutti i beniamini dei piccoli: Bing e Flop, Masha e Orso, Ladybug e Chat Noir, il Trenino Thomas e i Superpigiamini, protagonisti della nuova area a tema Pj Masks City.

Lara Magoni, assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda Regione Lombardia, a margine dell’inaugurazione ha commentato: «Le realtà dello svago e del divertimento rappresentano un comparto strategico per il turismo lombardo, nazionale ed internazionale; l’arte dell’accoglienza, abbinata a servizi efficienti e a personale competente e professionale, sono il valore aggiunto vincente per i parchi tematici, capaci di sviluppare economia, grazie anche ad un indotto importante”. In tal senso, Regione Lombardia crede fermamente nelle potenzialità del settore. «Proprio recentemente – prosegue Magoni – abbiamo stanziato 3 milioni di euro a sostegno delle attività dei parchi tematici, acquari, parchi geologici e giardini zoologici, alle prese con un momento particolarmente difficile. Un chiaro segnale di vicinanza ad imprese e attività che, dopo mesi difficili, hanno deciso di ripartire con coraggio ed entusiasmo, garantendo posti di lavoro e benessere economico».

Queste le parole di Claudia Maria Terzi, assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Sostenibile Regione Lombardia: «Questa inaugurazione è un’altra tappa verso il progressivo ritorno alla normalità nella nostra Regione. Bambini e famiglie possono tornare a divertirsi in condizioni di sicurezza, in un parco divertimenti che è un assoluto punto di riferimento a livello nazionale. Ma non c'è solo l'aspetto ludico e lo svago. Leolandia è senza dubbio una realtà rilevante per l’economia del nostro territorio: genera indotto, offre opportunità occupazionali e contribuisce ad attirare un numero significativo di turisti in Lombardia. È un valore aggiunto importante. La Regione conosce e riconosce questo valore, così come dimostra la scelta di sostenere le realtà sul territorio con quasi tre milioni di euro».

A marzo e aprile il parco sarà aperto nei weekend e nei periodi festivi. Dal 9 maggio anche il lunedì e dal 26 maggio tutti i giorni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter