Attualità
bollette da capogiro

I rincari di luce e gas preoccupano anche i Comuni, che chiedono aiuto al Governo

Non sono solo i privati cittadini a scontrarsi con prezzi delle forniture sempre più alti

I rincari di luce e gas preoccupano anche i Comuni, che chiedono aiuto al Governo
Attualità 03 Febbraio 2022 ore 10:17

A dover fare i conti con la crescita esponenziale dei prezzi delle forniture energetiche non sono soltanto le famiglie, soprattutto quelle più fragili, ma anche i Comuni. I costi dell’illuminazione e del riscaldamento stanno iniziando a pesare in modo non indifferente sui bilanci degli enti locali, tanto che l’Anci, l’Associazione dei comuni italiani, è al lavoro per chiedere un intervento del Governo per invertire (o almeno arginare) questa tendenza la rialzo.

Lo ha confermato a L’Eco di Bergamo Lucio De Luca, vicepresidente di Anci Lombardia, che ha spiegato anche come questi rincari si ripercuotano anche in modo “indiretto” sulle casse dei comuni. Se aumenta il costo del gasolio, a catena crescono le spese per le società cui è appaltato ad esempio il trasporto scolastico e sociale, con ricadute finali sulle amministrazioni pubbliche.

Il rischio da scongiurare è che per far quadrare i conti le amministrazioni debbano rimodulare o tagliare alcuni servizi. Nel complesso, su scala nazionale, l’Anci ha stimato che per far fronte all’aumento dei prezzi nel 2022 servirebbero 550 milioni di euro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter