Attualità
l'annuncio

Il 30 aprile chiude il PalaSpirà: vaccinazioni e assistenza ai profughi ucraini ad Antegnate

Dal 2 maggio quarte dosi anti-Covid e hotspot per l’assistenza sanitaria dei profughi si trasferiranno nella sala polivalente in via Donizetti 23C

Il 30 aprile chiude il PalaSpirà: vaccinazioni e assistenza ai profughi ucraini ad Antegnate
Attualità 30 Aprile 2022 ore 09:05

«Sabato 30 aprile sarà l’ultimo giorno di attività del PalaSpirà». La chiusura dell’hub di Spirano è stata comunicata dall’Asst Bergamo Ovest, che ha annunciato lo spostamento dell’attività vaccinale nel centro creato ad Antegnate.

A partire da lunedì prossimo (2 maggio) le somministrazioni delle quarte dosi anti-Covid e l’hotspot per l’assistenza sanitaria dei profughi arrivati dall’Ucraina saranno trasferiti nella sala polivalente in via Donizetti 23C, ad Antegnate. Il nuovo centro vaccinale territoriale accoglierà, con giorni e orari diversi, entrambe le attività e, nello specifico:

Per ricevere la quarta dose del vaccino anti-Covid è indispensabile prenotarsi sul portale di Regione Lombardia (QUI IL LINK), mentre i profughi ucraini potranno presentarsi senza aver fissato in precedenza un appuntamento. Nessuna modifica, invece, per l’attività del drive through di Caravaggio in via Grippa, che effettuerà i tamponi dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 11.

Quarta dose anti-Covid

In Italia sono stati autorizzati da Aifa per la somministrazione della quarta dose i vaccini a mRna Spikevax di Moderna e Comirnaty di BioNTech/Pfizer. La quarta dose va somministrata dopo 120 giorni di distanza dalla dose aggiuntiva (booster) cioè la dose addizionale somministrata a completamento del ciclo vaccinale primario (prima e seconda dose).

Chi deve (e non deve) farla

La quarta dose di vaccino anti-Covid è prevista per le persone che abbiano compiuto o superato gli 80 anni, per gli ospiti delle Rsa e per gli over 60 fragili, inseriti nelle categorie a rischio. I cittadini che si recano nei centri vaccinali o in farmacia per effettuare la vaccinazione, dovranno portare con sé un documento di identità e i certificati vaccinali relativi alle precedenti somministrazioni. La quarta dose non si deve somministrare a chi ha contratto l'infezione da Sars-CoV-2 dopo aver ricevuto la terza dose.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter