Cambio al vertice

Il Generale Kalenda è il nuovo comandante dell'Accademia della Guardia di Finanza

Martedì c'è stata la cerimonia col passaggio di consegne ufficiale

Il Generale Kalenda è il nuovo comandante dell'Accademia della Guardia di Finanza
Attualità Bergamo, 15 Settembre 2021 ore 13:00

Nella mattinata di ieri, martedì 14 settembre, nella piazza d’armi dell’Accademia della Guardia di Finanza, ha avuto luogo la cerimonia del passaggio di consegne tra il Generale di Brigata Bonifacio Bertetti e il Generale di Divisione Paolo Kalenda, diventato il nuovo comandante dell’istituto.

Nel corso della cerimonia, alla quale hanno presenziato il Generale di Corpo d’Armata Carlo Ricozzi, ispettore per gli Istituti di Istruzione della Guardia di Finanza, gli ufficiali, gli allievi e il personale dell’istituto, è avvenuto il passaggio della bandiera dell’accademia, che simboleggia solennemente l’avvicendamento fra i due comandanti.

3 foto Sfoglia la gallery

Nel corso del suo intervento l’ispettore per gli Istituti di Istruzione ha ringraziato Bertetti - destinato ad un altro incarico alla sede di Roma - per l’opera svolta in questi tre anni e, al contempo, ha rivolto a Kalenda l’augurio di buon lavoro. Per il nuovo comandante la giornata di ieri rappresenta un gradito ritorno a Bergamo, dove non solo è stato frequentatore dell’Accademia dal 1986 al 1990, ma anche ufficiale istruttore degli allievi ufficiali.

Svariate le sedi dove Kalenda ha prestato servizio nel corso della sua ultratrentennale carriera: oltre alle esperienze maturate in accademia, infatti, l’ufficiale ha ricoperto i primi incarichi di comando presso reparti territoriali per poi essere assegnato presso lo Stato Maggiore del Corpo. Successivamente, dopo aver frequentato il Corso Superiore di Polizia Tributaria, nei gradi dirigenziali, è stato comandante provinciale della Guardia di Finanza di Latina e di Milano, nonché Capo Ufficio Personale Ispettori, Sovrintendenti Appuntati e Finanzieri presso il Comando Generale del Corpo. Da ultimo, inoltre, è stato aiutante di campo dei ministri dell’Economia e delle Finanze Giovanni Tria, Roberto Gualtieri e Daniele Franco.

Plurilaureato in discipline giuridiche ed economiche e in possesso di un Master di II livello in “Diritto Tributario dell’Impresa” conseguito presso l’Università “Bocconi”, ha oltre svolto numerosi incarichi di insegnamento in istituti universitari e di formazione del corpo.