Attualità
riqualificazione urbana

Il nuovo volto dell'ex centrale di Daste e Spalenga: tre settimane all'inaugurazione

L’ex centrale elettrica, completamente riqualificata, diventerà uno nuovo spazio di aggregazione, di socialità e di cultura

Il nuovo volto dell'ex centrale di Daste e Spalenga: tre settimane all'inaugurazione
Attualità Bergamo, 20 Maggio 2021 ore 17:17

Il grosso dei lavori di riqualificazione è stato portato a termine. Quel che manca, adesso, sono giusto gli ultimi ritocchi, ma a breve i bergamaschi (e non solo) potranno contare su un nuovo luogo di aggregazione: fra tre settimane saranno infatti inaugurati gli spazi completamente rinnovati dell’ex centrale elettrica di via Daste e Spalenga.

I tavolini all’aperto sono già stati posizionati, così come anche il bar all’interno dell’edificio è stato ultimato. I locali, che si estendono su una superficie di oltre 3mila metri quadrati, potranno ospitare conferenze, spettacoli, eventi culturali e anche concerti.

189198710_5654811801258002_8597321786252748574_n
Foto 1 di 3
188172006_10226128784510381_5704147805702173986_n
Foto 2 di 3
188663126_10226128780470280_7125471011390339333_n
Foto 3 di 3

«L’ex centrale elettrica diventa uno spazio di aggregazione, socialità e cultura – ha annunciato su Facebook l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti -. Per l’Amministrazione un impegno mantenuto, per chi ha in gestione l’edificio e le attività una grande sfida».

Ad animare le attività saranno Lab80, Nutopia, OpenArch, Unione professionisti e associazioni culturali e cooperativa sociale Ruah, realtà che si sono aggiudicate il bando di gestione pubblicato da Palazzo Frizzoni. Un’assegnazione che non ha mancato di scatenare le reazioni polemiche da parte dei consiglieri comunali della Lega.

L’ex centrale di Daste e Spalenga è pronta quindi a tornare alla ribalta, grazie a una veste rinnovata e un progetto ambizioso: il Comune, con questo intervento di riqualificazione urbana, punta non soltanto a rendere nuovamente fruibile uno spazio per il quartiere, ma a creare un vero e proprio polo che richiami residenti da tutta la città.

Seguici sui nostri canali