Attualità
Spettacolo della natura

Il video della splendida danza di due pavoni in amore a Mozzanica, a due passi dal Serio

È cominciata la stagione degli amori e questi esemplari maschi non nascondono tutta la loro bellezza

Attualità 12 Marzo 2022 ore 15:04

Anche in una giornata velata e piuttosto fredda come quella di ieri, venerdì 11 marzo, può regalare momenti di inaspettata bellezza. Come quello raccontato dai colleghi di PrimaTreviglio, che hanno pubblicato la spettacolare danza di due pavoni, a pochi metri dalla trafficatissima Statale 11, a Mozzanica.

Siamo all'agriturismo Villa delle Rose, a poche decine di metri dal corso del Serio, in un campo a prato. Lì in mezzo, due splendidi giovani pavoni non si curano affatto del traffico serrato verso il ponte che porta a Fara Olivana, perché hanno in testa ben altri piani. È infatti cominciata la stagione degli amori per questa specie originaria dell'India ma diffusa ormai, in cattività o in semilibertà, in tutto il mondo.

Quelli ripresi nel video sono tuttavia due giovani esemplari maschi, come spiega la titolare dell'agriturismo Cristina Colnaghi. «Le femmine sono più brune, e non fanno la ruota - spiega -. I maschi invece hanno quel bel collo blu, che spesso quando piove e c'è umidità vira verso un bellissimo verde».

I due pavoni nel video sono quindi, forse, impegnati in una sorta di "prova generale" del corteggiamento vero e proprio, oppure in una zuffa tra rivali.

Pavoni-mozzanica-1-e1647083362782
Foto 1 di 5
Pavoni-mozzanica-2
Foto 2 di 5
Pavoni-mozzanica-3
Foto 3 di 5
Pavoni-mozzanica-5
Foto 4 di 5
Pavoni-mozzanica-6
Foto 5 di 5

I due esemplari, spiega Colnaghi, provengono da un piccolo allevamento privato confinante con l'agriturismo, che alleva da anni una decina di esemplari. Vivono però liberi in questa oasi verde accanto al Serio, potendo spostarsi tranquillamente in tutta la campagna circostante. Vanno e vengono come vogliono, scavalcando goffamente la recinzione dell'agriturismo per cibarsi di granaglie insieme alle galline, oppure per rubacchiare qualche ribes o qualche grappolo d'uva, quando è stagione, dagli alberi del giardino.

In natura, il corteggiamento dei pavoni avviene in aree chiamate lek, in cui i maschi si radunano per conquistare le femmine, ostentando la loro celeberrima ruota. Uno spettacolo della natura che faceva impazzire di curiosità persino Charles Darwin: come poteva essere evoluzionisticamente vantaggioso, si chiedeva lo scienziato, trascinarsi dietro per tutta la vita un tale accrocchio di lunghe piume, che ingombra non poco la fuga nella quotidiana lotta per la vita contro i predatori? Loro però, i due pavoni di Mozzanica, non hanno letto Darwin. E continuano a fare la ruota.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter