Attualità
Capitale italiana della cultura

Installazione artistica in piazza della Libertà nel 2023: «Nessun onere per il Comune»

Il costo dell'opera temporanea sarà sostenuto da sponsor e da un eventuale contributo del Comitato BgBs23

Installazione artistica in piazza della Libertà nel 2023: «Nessun onere per il Comune»
Attualità Bergamo, 20 Aprile 2022 ore 15:08

Il nuovo volto che piazza della Libertà assumerà l’anno prossimo, in occasione dell’appuntamento con Bergamo e Brescia Capitale italiana della Cultura, non costerà a Palazzo Frizzoni nemmeno un euro.

«Nessun onere sarà a carico del Comune», spiega l’assessore alla Cultura Nadia Ghisalberti rispondendo a un’interrogazione scritta dal consigliere comunale di Bergamo Ideale Luca Nosari, desideroso di sapere dall’Amministrazione il costo dell’operazione di restyling.

«Il costo complessivo dell'installazione temporanea prevista per il 2023 in piazza della Libertà – continua l’assessore Ghisalberti - sarà sostenuto da un main sponsor, da sponsorizzazioni tecniche e da un eventuale contributo del Comitato BgBs23».

L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di abbellire una delle principali piazze di Bergamo con un’installazione che, a differenza degli altri interventi in programma, durerà per tutto il 2023. Nello spiazzo di fronte al palazzo della Libertà, rivestito in marmo bianco di Zandobbio, verranno posizionati nuovi arredi urbani e fasci di luce suggestivi da un artista che verrà scelto tra una rosa di nomi da una commissione ad hoc.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter