Per evitare la dad

Ipotesi green pass (e quindi della vaccinazione) anche per il personale scolastico

Si punta a convincere anche gli ultimi indecisi, limitando così la diffusione dei contagi nelle aule

Ipotesi green pass (e quindi della vaccinazione) anche per il personale scolastico
Attualità 19 Luglio 2021 ore 10:42

In settimana dovremmo conoscere l’elenco dei locali pubblici e dei servizi ai quali, senza green pass, non potremo accedere forse già da lunedì 26 luglio. E, come riportano i colleghi di PrimaSaronno, il Comitato tecnico scientifico starebbe valutando l'ipotesi di proporre al Governo l'estensione della certificazione anche per chi lavora a scuola come docente o collaboratore scolastico.

L’obiettivo è di convincere anche gli ultimi indecisi a vaccinarsi e, di conseguenza, limitare la diffusione dei contagi nelle scuole, garantendo lo svolgimento della didattica in presenza. Consentire l'accesso agli istituti solo a chi ha completato il ciclo vaccinale sarebbe così una soluzione intermedia tra la libera volontà a vaccinarsi e l'obbligo già previsto per gli operatori sanitari.

Qualche novità e conferma in più potrebbe arrivare domani, martedì 20 luglio, a margine dell'incontro della cabina di regia. Quasi scontato pare essere l'obbligo del green pass per chi vuole andare allo stadio, assistere a un concerto o ballare in discoteca; probabile il suo utilizzo anche a bordo dei mezzi pubblici, nei ristoranti e nei bar.

La situazione nel Paese varia da luogo a luogo: si va dalla Campania dove tutto il personale scolastico ha ricevuto almeno una dose (il 95,8 per cento anche la seconda) alla Sicilia dove si è fermi al 56,8 per cento con la prima dose (51,9 per cento con la seconda). La Lombardia è nella fascia delle regioni "messe bene", sopra la media nazionale (84,8 per cento prima dose, 78,2 per cento seconda dose) con il 91,1 per cento coperto da almeno una dose e l’89,9 per cento anche con il richiamo.