Servizio fino al 30 giugno

La società non rinnova la convenzione: a Mozzo stop ai prelievi di sangue

Il Centro biomedico bergamasco ha comunicato la decisione, motivandola con la previsione di troppe spese per quest'anno

La società non rinnova la convenzione: a Mozzo stop ai prelievi di sangue
Pubblicato:

Il Centro biomedico bergamasco ha comunicato ufficialmente ieri (martedì 28 maggio) al Comune di Mozzo l’intenzione di non rinnovare la convenzione, scaduta il 27 dicembre scorso, che riguarda l’esecuzione di prelievi di sangue.

Si tratta di una scelta unilaterale dalla società e motivata, come scritto testualmente nella comunicazione, «da una previsione di over budget maggiorata del cinquanta per cento rispetto al 2023». In pratica, ha calcolato per quest'anno notevoli spese in più rispetto a quello precedente e, pertanto, non le ha ritenute sostenibili o comunque ha preferito non rinnovare l'accordo.

Servizio fino al 30 giugno

L’Amministrazione, che ha voluto questo servizio, da anni sostiene la convenzione, mettendo a disposizione un ambulatorio a titolo gratuito e senza costi di gestione per Cbb (le pulizie del locale sono a carico dell'ente pubblico). Il Comune si è detto «dispiaciuto per la decisione assunta e per la conseguente cessazione del servizio», chiarendo che «verrà comunque garantito fino al 30 giugno».

L’Amministrazione ha inoltre ricordato che resterà possibile richiedere prelievi domiciliari a tariffa agevolata inviando un Sms/WhatsApp al numero 3801786130, oppure mandando un’e-mail all’indirizzo domiciliari@centrobiomedico.it. Intanto, è in corso la valutazione di possibilità per eventuali collaborazioni, in convenzione, con altri centri specializzati.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali