l'analisi del Pirellone

La variante Delta diventa dominante in Lombardia, ma l'88% dei contagiati non è vaccinato

Nella prima settimana di luglio è stata riscontrata in 270 dei 603 test analizzati, il 45% dei casi. Il completamento del ciclo vaccinale «evita l’aggravarsi della malattia»

La variante Delta diventa dominante in Lombardia, ma l'88% dei contagiati non è vaccinato
Attualità 09 Luglio 2021 ore 12:57

La variante del Covid predominante in Lombardia, nel mese di giugno, è stata ancora la Alpha (o inglese), attestata nel 64 per cento dei tamponi analizzati, mentre la Delta (o indiana) è emersa nell’11 per cento. Nella prima settimana di luglio, però, questa progressione si è invertita e la variante Delta ora è quella dominante, riscontrata in 270 dei 603 test analizzati, ossia nel 45 per cento dei casi.

La buona notizia, però, è che tra coloro che hanno completato il ciclo vaccinale, indipendentemente dal preparato inoculato, solo il 6 per cento è stato contagiato. Nell’88% dei casi, risultano positivi al tampone i cittadini non vaccinati.

«Tutte le varianti rispondono in maniera percentualmente simile alla copertura vaccinale – sottolinea Regione Lombardia in un comunicato -. Le due dosi di vaccinazione, nei casi di contagio, evitano comunque l’evolversi grave della malattia».

I dati emergono da un’analisi, basata su dati consolidati a giovedì 8 luglio, condotta dalla direzione generale Welfare del Pirellone. Dall’inizio dell’anno sono state eseguite 19.374 genotipizzazioni, una procedura che nell’ultimo periodo è stata disposta per tutti i test che risultano positivi al virus per poter monitorare la diffusione e l’evoluzione delle varianti.

Complessivamente i pazienti contagiati dalla variante Delta sono 522, pari al 3 per cento di tutti i casi sottoposti sino ad ora alle analisi.

«Questi da confermano la validità e l’importanza della vaccinazione che oggi in Lombardia toccherà la quota di 10 milioni di somministrazioni – commenta la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti -. Faccio appello nuovamente a tutti gli indecisi, affinché aderiscano con fiducia alla campagna vaccinale. Mi riferisco in particolare ai giovani e alle rispettive famiglie, per i quali saranno a disposizione 500 mila slot speciali dal 23 agosto».

I canali per le prenotazioni sono quelli usati dai lombardi fino a questo momento: il portale online, i Postamat, i portalettere o chiamando il numero verde 800.89.45.45.