La novità

Peia più verde che mai: al campo sportivo arriva il sintetico. Ed è pure riciclabile

Dopo 34 anni di onorata carriera, la sabbia del comunale va in pensione. La Safitex di Gandino ha posato il nuovo manto

Peia più verde che mai: al campo sportivo arriva il sintetico. Ed è pure riciclabile
Attualità Val Seriana, 03 Settembre 2021 ore 15:54

di Giambattista Gherardi

Un manto sintetico nuovo di zecca, per un restyling destinato a creare nuove opportunità per l’utilizzo agonistico e le attività giovanile. Sono in dirittura d’arrivo a Peia i lavori di riqualificazione del Campo Sportivo Comunale, situato nell’omonima via che collega il centro abitato con l’area di via Costi a Leffe. Si tratta di un intervento radicale, su progetto dello studio Weproject di Milano, con spese preventivate per oltre 260 mila euro che comprendono anche l’impianto di illuminazione e un percorso ciclopedonale di collegamento con il centro (scuole e palestra) e utile esso stesso all’attività motoria.

Il primo lotto ormai completato, che più di altri caratterizza l’intervento, è come detto quello relativo al nuovo manto sintetico del terreno di gioco a sette giocatori, sino a oggi in sabbia. «Due anni fa eravamo intervenuti per il muro di sostegno, mentre ora abbiamo realizzato questo primo importante step - conferma Mauro Pezzoli, consigliere delegato - grazie a un contributo legato allo “sport bonus” di centomila euro da parte della ditta Subbifil di Peia, che ha sede proprio nella zona del campo sportivo. A primavera è invece arrivata da Regione Lombardia la buona notizia del finanziamento legato al Bando Impianti Sportivi 2020, che porterà a Peia un ulteriore contributo di 127.500 euro. Esso, unitamente ai necessari fondi comunali, consentirà di realizzare l’intero intervento».

Il passaggio al sintetico del campo sportivo di Peia è un ulteriore tassello nella storia dei campi della Val Gandino, dove numerose sono le aziende legate alla filiera del sintetico, nuova opportunità per il settore tessile che ha connotato per decenni la storia industriale della Valle.

Ad aprire la nuova era dei campi da gioco fu il manto inaugurato nel dicembre 2006 a Gandino, nell’ambito del nuovo oratorio, devastato da un incendio nel 2000 e inaugurato ex novo nel 2007. Successivamente sono arrivati i campi del nuovo oratorio (2012) e comunale (2016) a Casnigo (con quest’ultimo impianto inaugurato dal mister atalantino Gian Piero Gasperini), dell’oratorio di Cazzano Sant'Andrea (2014), dell’oratorio San Martino di Leffe (2017) e il “Gandinese Stadium” nel 2019, a Gandino. In Valle resiste quale unico terreno di gioco in erba naturale lo stadio Martinelli di Leffe, mentre la “bandiera” dei campi in sabbia è appannaggio del campo a sette di Barzizza, frazione di Gandino.

Il campo di Peia in una foto d'archivio, appena successiva all'inaugurazione del 1987

I lavori per il nuovo manto posato a Peia sono stati affidati alla Safitex di Gandino, mentre per gli interventi murari è intervenuta la IMA Costruzioni di Alessandro Servalli di Peia. «Per il campo da calcio - spiega Davide Salvatoni della Safitex - è stata scelta una soluzione tecnica che potesse garantire il pieno rispetto del territorio, un corretto deflusso delle acque meteoriche e, in particolare, un manto in erba artificiale caratterizzato dalla totale riciclabilità a fine vita, grazie all’utilizzo di polipropilene prodotto da ENI Versalis. La stabilità del piano di gioco ed il drenaggio del campo sono garantiti da un drenaggio orizzontale grazie ad una membrana impermeabile ed un sistema drenante (geodreno) con struttura monofilamento di polipropilene a canali longitudinali con geotessile filtrante, in grado di trasportare l’acqua lateralmente».

Il campo sportivo di Peia è senza dubbio un pezzo di storia della comunità. Gli archivi conservano l’immagine di una squadra attiva già nel 1930, ma fu nel 1977 che Giovanni Brignoli e Mario Bosio fondarono l’Unione Sportiva Peia, con formazioni iscritte ai campionati Csi. Il campo sportivo fu realizzato nel 1987, quando sindaco era Giovanni Marinoni. Nel 1990 nacque anche una squadra femminile, allenata da Maurizio Masinari e successivamente da Luca Carminati. La formazione dominò il panorama Csi, vincendo per tre anni consecutivi i titoli provinciale, regionale e nazionale.

La mitica formazione femminile dell'U.S. Peia, che vinse per tre volte i campionati provinciale, regionale e nazionale del CSI

Dal 1997 è attivo anche l’Atletico Peia, presieduto da Graziano Rottigni, mentre il Gruppo Sportivo Oratorio (costituito nel 2004) ha accorpato l’originaria U.S. Peia. «L’inaugurazione del nuovo campo sintetico è fissata per il prossimo 18 settembre - conclude Pezzoli - e grazie al supporto di Atletico Peia e Inter Club stiamo predisponendo anche due tornei, che ricorderanno Angelo Brignoli “Cil” e Paolo Alberti “Paolone”, particolarmente cari alla comunità di Peia e prematuramente scomparsi».