per contrastare future pandemie

L'idea di Regione: ospitare un Centro per la prevenzione delle malattie infettive

La proposta è contenuta in una delibera approvata dalla Giunta, che integrerebbe le linee d'indirizzo per la riforma della Legge 23

L'idea di Regione: ospitare un Centro per la prevenzione delle malattie infettive
Attualità 14 Giugno 2021 ore 15:49

La Lombardia potrebbe ospitare un Centro di riferimento nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie infettive. È questa una delle proposte contenute nella delibera approvata dalla giunta del Pirellone ad integrazione delle linee di indirizzo sulle quali si articolerà la riforma della Legge 23, ossia quella riguardante il sistema sociosanitario lombardo.

Un’intenzione che è diretta conseguenza degli effetti del Covid, che ha come obiettivo la creazione di un organismo in grado di affrontare e prevenire future ondate pandemiche, anche confrontandosi con strutture e istituzioni già presenti sul territorio.

Tra l’altro la Lombardia potrebbe essere una sede privilegiata per questo Centro, vista la presenza di luoghi di ricerca che già sono punti di riferimento a livello nazionale e internazionale, come ad esempio l’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri.

Il nuovo Centro si potrebbe occupare del tracciamento di virus, batteri ed eventuali varianti, analizzare i meccanismi di trasmissione delle malattie oppure elaborare dati mettendoli a disposizione della comunità scientifica, fare sperimentazioni e ricerca diagnostica.