Torre Boldone

Malesseri dopo una cena, il Fabric sceglie di «chiudere per sanificare l'impianto»

La decisione è stata annunciata su Facebook dal locale. Una quarantina di persone, tra martedì e mercoledì scorsi, aveva accusato nausea e diarrea

Malesseri dopo una cena, il Fabric sceglie di «chiudere per sanificare l'impianto»
Attualità Val Seriana, 26 Giugno 2021 ore 01:47

Il Fabric into the woods chiude al pubblico per qualche giorno, almeno fino a quando strutture e impianti non saranno sanificati. A darne notizia sono stati gli stessi gestori del locale all’interno del parco avventura di Torre Boldone, con un breve messaggio pubblicato su Facebook.

«A causa di un probabile problema alla rete idrica – si legge nel post -, abbiamo preso la decisione di chiudere temporaneamente per qualche giorno». La scelta è maturata dopo che una quarantina di persone, dopo aver cenato nello spazio estivo tra lunedì e martedì sera scorso (21 e 22 giugno), hanno accusato a distanza di 24 ore nausea persistente, vomito, crampi addominali, febbre e, in alcuni casi, anche diarrea.

Già mercoledì dopo le prime segnalazioni arrivate in parte dai cittadini che, sentitosi male, si erano rivolti alla guardia medica o al pronto soccorso, in parte dai medici di base, l’Ats aveva avviato un’inchiesta epidemiologica, effettuando dei campionamenti per la ricerca di eventuali virus o batteri sia sugli alimenti sia sull’acqua servita ai tavoli nelle caraffe.

In via precauzionale il Fabric, già nella giornata di giovedì, aveva scelto di non utilizzare più l'acqua della rete pubblica. Al suo posto è stata usata quella già imbottigliata sia per le ordinazioni al tavolo, sia per le cotture, sia per le preparazioni in cucina.

Nella serata di venerdì è arrivato l’annuncio della chiusura temporanea. «Questo ci permetterà di effettuare tutti i controlli necessari per accertare la qualità dell’acqua e sanificare completamente l’impianto idrico – conclude il messaggio -. Scusandoci per il disagio, ci rivediamo il prima possibile, buon weekend a tutti».