Attualità
approvati gli interventi

Manutenzione straordinaria del verde: piano da 600 mila euro per nove aree della città

Verranno riqualificati il giardino di Palazzo Frizzoni, quello di via Ceresa, l’area cani di via Ronzoni, l’orto-giardino di via Spino, il giardino di via Ruggeri da Stabello, gli orti di via dei Caravana, quelli di via Rovelli e di via Goisis e il frutteto di via Valle

Manutenzione straordinaria del verde: piano da 600 mila euro per nove aree della città
Attualità Bergamo, 04 Gennaio 2022 ore 11:27

Palazzo Frizzoni ha recentemente approvato i progetti definitivi di manutenzione straordinaria che interesseranno nove aree verdi di Bergamo. Un piano di interventi del valore di 600 mila euro, grazie al quale verranno riqualificati il giardino di Palazzo Frizzoni, quello di via Ceresa intitolato a Giovanni Pandini e l’area cani di via Ronzoni. Ma anche l’orto-giardino di via Spino intitolato a Emanuela Loi, il giardino di via Ruggeri da Stabello intitolato a Lea Garofalo, gli orti di via dei Caravana, quelli di via Rovelli e di via Goisis e il frutteto di via Valle.

«Sono aree verdi particolarmente importanti per la vita di quartiere, grazie alle loro dimensioni relativamente contenute e all’uso prevalentemente rivolto a residenti e ad affezionati frequentatori abituali – spiega Marzia Marchesi, assessore al Verde pubblico -. Gli interventi conserveranno gli elementi di valore dove possibile, con l’obiettivo di qualificare usi e funzioni al meglio e, contemporaneamente, soddisfare le esigenze dei cittadini».

I lavori eseguiti nelle aree verdi andranno dalla riqualificazione dell’esistente, come per il giardino di Palazzo Frizzoni, alla manutenzione dei manufatti architettonici, fino a integrali rivisitazioni in grado di garantire una migliore fruizione degli spazi.

Giardino di Palazzo Frizzoni

Pensato come luogo a misura di bambino, il giardino è un’area a verde sottoposta a vincolo della Soprintendenza. A distanza di circa quindici anni dalla riqualificazione che gli ha conferito il carattere di spazio ludico per l’infanzia, una parte delle attrezzature deve essere rinnovata. I giochi in legno saranno restaurati e la gomma antitrauma sarà sostituita. La ghiaia, che funge da collinetta, sarà tolta per inserire della corteccia più consona ai giochi in legno lì presenti. Si interverrà anche sul verde, riportando in forma i grandi alberi presenti, sistemando gli arbusti e valutando se inserire specie da fiore.

Giardino di via Ceresa

I muretti verranno dotati di barriere protettive, mentre la fontana al centro del giardino verrà rimessa in funzione. La pavimentazione in autobloccante sarà smontata e ricollocata. Le panchine in legno invece saranno integralmente sostituite con altre in plastica riciclata. Per ovviare a usi impropri del giardino si chiuderà l’area con una recinzione.

Area cani di via Ronzoni

Si ripristinerà la continuità del muro, che verrà rasato e ritinteggiato. Verrà ripristinato l’impianto dell’acqua della fontanella, posate nuove panche ed eventualmente nuovi elementi vegetazionali come sistemi schermanti dal sole.

Orto-giardino di via Spino 

La ghiaia dei vialetti verrà sostituita con materiale stabilizzato, ma sempre drenante. Si aumenterà il grado di schermatura della rete attuale, integrando i punti dove è stata danneggiata, per ridurre il passaggio di chi vuole appropriarsi delle produzioni degli ortisti. Nell’arena cinematografica verranno inserite altre sedute in legno in modo che si possa usare tutto l’anno. Verrà anche valutato l’inserimento di un percorso per l’attività fisica all’aperto sotto al filare di frassini.

Giardino via Ruggeri da Stabello 

Sarà consolidato il terreno che fiancheggia il vialetto pedonale principale del parco e, per questa ragione, la fontanella sarà spostata e collocata in prossimità dell’arena centrale. Ai bordi della gradinata che fiancheggia la piazza verrà posata una barriera protettiva che preservi le sedute. La recinzione del parco sarà sostituita.

Orti di via dei Caravana

È lo spazio esterno del Centro per tutte le età di Colognola e ha la finalità di giardino ricreativo, di orto e di frutteto. La necessità di aumentare il numero dei potenziali assegnatari degli orti porterà ad intervenire sulla dimensione di quelli attuali e a un ridisegno complessivo dell’area. I nuovi orti saranno dotati di appositi capanni per il ricovero degli attrezzi e per il cambio degli indumenti.

Orti di via Rovelli

Quest’area verde è una pertinenza del Centro per tutte le età di Boccaleone. L’asfalto del vialetto in asfalto sarà sostituito con materiale drenante e, in funzione della fascia di esproprio dovuta dal raddoppio ferroviario, l’attuale ingresso verrà spostato e accompagnato da un vero e proprio filare alberato. All’interno si inseriranno quattro lotti di orti, circondati da un giardino pensato come un percorso botanico. Sarà mantenuta l’attuale serra, che verrà nuovamente riattivata per le coltivazioni da proteggere, e verranno realizzati capanni per gli attrezzi e un sistema di adduzione dell’acqua.

Orti di via Goisis

Questa piccola area verde è stata sino a oggi adibita a uso ortivo spontaneo. Vista la necessità di regolarizzare l’attuale situazione e ampliare l’offerta di orti urbani, sono stati progettati dieci piccoli appezzamenti di circa 40 metri quadrati ognuno, dotati anche degli allacci all’acqua ora mancanti. 

Frutteto di via Valle

Il progetto si prefigge l’obiettivo di mantenere gli alberi da frutto oggi presenti. Al suo interno saranno integrate alberature venute a mancare nel tempo, mentre lungo il bordo del lotto saranno abbattute le piante cresciute spontaneamente, pericolose per la sede stradale. L’attuale fontanella sarà spostata in una posizione più defilata.