Attualità
Il cantiere

Nodo Pontesecco, protestano anche i commercianti: si chiede di accelerare i lavori

I clienti di alcune attività non saprebbero dove lasciare la propria macchina. Ancora problemi di circolazione in uscita dalla città

Nodo Pontesecco, protestano anche i commercianti: si chiede di accelerare i lavori
Bergamo Aggiornamento:

La seconda rotonda di Pontesecco, quella per Ponteranica, varata da poco e ancora in fase di ultimazione, continua ad attirarsi un sacco di critiche e polemiche. Alle quali, adesso, si aggiungono anche le proteste dei commercianti della zona, rimasti con meno parcheggi a disposizione dei propri clienti.

Meno parcheggi per i negozi

Il negozio di abbigliamento "InVogue", per esempio, come riportato oggi (mercoledì 27 settembre) da L'Eco di Bergamo, dopo l'esproprio di un'area di sua pertinenza per realizzare rotonda e corsie, si è ritrovato con sette stalli in meno. Questi si trovavano infatti in via Serena, ma dopo il cantiere sono stati eliminati e, a detta di chi ci lavora, gli avventori non saprebbero più dove lasciare la macchina.

I titolari pare abbiano chiesto al Comune e alla Provincia di accelerare i lavori, in maniera tale da concludere gli interventi nel più breve tempo possibile. La parte sulla strada principale, poi, non serviva come parcheggio, ma veniva utilizzata comunque per allestimenti e forme di abbellimento urbano per invogliare le persone a entrare.

Anche la titolare del vicino "Caffè del Sol" avrebbe fatto notare che il cantiere starebbe influendo in maniera negativa sugli affari. Inoltre, diversi stalli del parcheggio comunale nei paraggi verranno soppressi per lasciar spazio a un attraversamento pedonale, motivo per cui ci saranno meno posti in cui lasciare il proprio mezzo. Oltre a queste due attività, ci sono anche un negozio di riparazioni e un'agenzia di viaggi nelle immediate vicinanze, interessati anche loro dalla riduzione dei posti auto, dato che anche i loro clienti potrebbero trovarsi in difficoltà.

La situazione attuale al nodo

Intanto, il semaforo presente sul posto fin dai tempi dell'incrocio è stato spento. Gli effetti delle modifiche al nodo, per il momento, sono una maggiore scorrevolezza in direzione di Bergamo, mentre in quella opposta continuerebbero i problemi: code lunghe fino allo svincolo per Monterosso, anche fuori dall'orario di punta e tempi per raggiungere la zona dalla città pari a quaranta-cinquanta minuti in serata.

Commenti
Manuel

Penso che la situazione da Bergamo vero Almè sia anche peggio di prima! In compenso però abbiamo delle splendide aiuole a corredo di 2 opere assolutamente inutili e inefficaci! io davvero non mi spiego la ratio di questo intervento!

Seguici sui nostri canali