Attualità
Il progetto

Parcheggio per bus turistici, il Comune di Bergamo utilizzerà l'ex dogana di via Rovelli

Intesa Sanpaolo, proprietaria, ha concesso l'area in comodato d'uso per due anni. L'idea è spostare i pullman dal quartiere di Santa Lucia

Parcheggio per bus turistici, il Comune di Bergamo utilizzerà l'ex dogana di via Rovelli
Attualità Bergamo, 08 Agosto 2022 ore 12:45

Una possibile soluzione all'afflusso di bus turistici (e dunque di turisti) nella nostra città: sabato (6 agosto), il Comune di Bergamo ha reso noto di aver ottenuto in comodato d’uso per due anni l’area, di proprietà di Intesa Sanpaolo, del piazzale dell’ex dogana di via Rovelli.

La delibera che sancisce l’accordo è stata approvata dalla Giunta Gori nella seduta dello scorso giovedì e sancisce il passaggio gratuito all’Amministrazione di un’area di circa diecimila metri quadrati all’interno del comparto dismesso di proprietà dell’istituto bancario non lontana dallo scalo ferroviario di Bergamo.

Un’operazione che il Comune di Bergamo ha inteso realizzare per dare una nuova soluzione e nuovi spazi di sosta ai bus turistici in arrivo in città, anche in vista dell’appuntamento 2023 con Bergamo e Brescia Capitale Italiana della Cultura. Da tempo l’Amministrazione era alla ricerca di un’area idonea all’arrivo e alla sosta dei bus turistici, attualmente dislocati in via Grataroli, accanto alle piscine Italcementi. L’opportunità derivante dalla vicinanza con la stazione e il polo intermodale di Bergamo, in un’area protetta e non residenziale, ma anche la possibilità di spostare i bus da una via caratterizzata dalla presenza delle scuole sono alla base della scelta del Comune, che, a partire da settembre, svilupperà con Atb un modello di utilizzo dell’area.

«Ringrazio a nome dell'Amministrazione Intesa Sanpaolo per la disponibilità dimostrata nel concedere quest'area per una funzione che ci consentirà di migliorare un servizio e liberare altre parti della città oggi destinate, non senza qualche criticità, a questo temporaneo scopo», ha dichiarato l'assessore alla Riqualificazione urbana Francesco Valesini, che ha gestito e promosso insieme all'ufficio Patrimonio la concessione.

Un’area che, prima di essere utilizzata a pieno regime, richiederà comunque alcuni lavori di adeguamento, come l’implementazione dell’illuminazione o la realizzazione di bagni a beneficio degli utenti: «Una volta spostati i bus all’ex Dogana, sarà possibile ricavare nuovi stalli di sosta gratuita in via Grataroli a beneficio del quartiere Santa Lucia, sgravando l’area dal traffico dei mezzi pesanti anche a tutela degli utenti delle piscine Italcementi e delle scuole della zona», ha aggiunto l’assessore alla Mobilità Stefano Zenoni. «Inoltre, la nuova collocazione è l'inizio effettivo di un progetto più a lungo termine per meglio gestire i flussi turistici sulla città».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter